• Home
  • CRONACA
  • Disorganizzazione Referendum: scrutatori bloccati per ore nei seggi

Disorganizzazione Referendum: scrutatori bloccati per ore nei seggi

bloccate al seggioSuccede a Milano, dove i componenti di moltissimi seggi elettorali sono stati costretti a permanere all'interno della sezione anche ad operazioni ultimate per svariate ore.

Nessuno è potuto uscire dai seggi fino alle 2 del mattino di lunedì quando sono state ultimate da remoto le visure delle chiavette usb.
Molti i presidenti di seggio e scrutatori sfiniti e stanchi dopo essere stati prigionieri della disorganizzazione del nuovo "voto elettronico".

E pensare che proprio il voto informatico avrebbe dovuto "liberare tutti" alle ore 23 di domenica sera, una volta ultimato il controllo dei voti ma le cose sono andate diversamente.

Diversi gli sfoghi su facebook, come quelli giunti dal seggio di Milano Viale Romagna 16 che riportiamo:
Seggio 853 #tuttedonne

Ogni elezione lecita è segno di democrazia.. MA:
 1) Se vuoi fare il figo col voto elettronico preoccupati della formazione dei componenti dei seggi e non promettere assistenti tecnici fantasma; grazie alle mie fantastiche ragazze ci siamo arrangiati ed è andato tutto benissimo.
 2) Che almeno il call center funzioni, invece: incontattabile!!
 La piattaforma on line peggio!!!
 3) Infine, visto che in autonomia siamo riusciti a gestire le Voting Machine e dato assistenza agli elettori per il nuovo sistema di voto elettronico, e che alle 23,20 abbiamo chiuso tutte le operazioni correttamente, PERCHE' ci hai impedito di lasciare il seggio fino alle 2,20 di questa mattina?
 Perché siamo stati bloccati??
#disorganizzazione #help #seggio853tuttedonne #treorealfreddosenzaacqua #ore2,20liberitutti

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.