• Home
  • CRONACA
  • Paura degli attacchi terroristici? Ecco un seminario che vi insegna a reagire e difendervi.

Paura degli attacchi terroristici? Ecco un seminario che vi insegna a reagire e difendervi.

i respect gabrielle fellus krav maga copia copiaSe le notizie degli attacchi terroristici vi preoccupano e limitano la vostra libertà, significa che hanno già ottenuto il loro risultato, spaventarvi. Lo stesso accade quando rinunciate ad uscire, a parlare e a fare quello che amate perché qualcuno vi intimorisce, ma prendere coscienza  delle proprie potenzialità è il primo passo verso una maggiore libertà.

Dalla tradizione del Krav Maga (disciplina di autodifesa di origine israeliana) arriva a Milano il primo stage su come reagire e come difendersi in caso di attacco terroristico. 

L’appuntamento è per il 26 Novembre alle 14:15 presso il mercato dell’ortofrutta (Via Cesare Lombroso 54), un ambiente urbano ed industriale perfetto per simulare un’attentato terroristico.
Si tratta di un seminario pratico che vi darà strumenti reali e concreti su come reagire in un eventuale attacco.
L’evento è aperto a tutti, non serve una preparazione specifica, solo abbigliamento caldo e comodo (età minima 15 anni, prenotazione obbligatoria presso Gabriele Fellus Krav Maga).  A condurre lo stage un ospite speciale direttamente da Israele:  Tamir Gilad
Promotrice è Gabrielle Fellus, 12 anni di esperienza nel Krav Maga, ma soprattutto attiva su più fronti contro la violenza. Nel 2014 Gabrielle ha avviato un progetto con il Direttore di Pediatria (0-18 anni) e Direttore del dipartimento per il disagio adolescenziale dell’ospedale Fatebenefratelli di Milano e del suo Comitato Scientifico (l’Ospedale ora ha la prima palestra di Krav Maga al mondo all’interno di un’azienda ospedaliera), conduce corsi presso le scuole superiori per insegnare ai più deboli a difendersi e ai bulli a gestire la loro aggressività e organizza eventi in collaborazione con le istituzioni pubbliche per il contrasto alla violenza contro le donne.
Alla base della sua attività c’è una vera e propria filosofia contro la violenza. Prima ancora delle tecniche pratiche, a Gabrielle interessa far passare il concetto di difesa del proprio spazio, una presa di coscienza illuminante per chi ogni giorno subisce soprusi da parte dei prepotenti, riguarda proprio l’esigere rispetto e la consapevolezza profonda di doversi e potersi difendere.
Gabrielle ha fondato l’associazione I respect proprio con la missione di trasformare le vittime di violenza e bullismo da fragili farfalle a veri e propri leoni, perchè affinchè il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all’azione.

Leggi anche:

Autodifesa femminile, l’importanza della psicologia

Prevenire e combattere la violenza, i consigli del Comando Provinciale Carabinieri di Milano

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.