• Home
  • CRONACA
  • Milano, donna uscita col cane viene trovata con la gola tagliata al Parco Litta

Milano, donna uscita col cane viene trovata con la gola tagliata al Parco Litta

Milano, Parco Litta trovata donna agonizzante ferita alla gola mentre portava fuori il cane
Questa mattina a Milano una donna di 67 anni è uscita di casa per portare a spasso il suo Beagle. Un passante l'ha trovata agonizzante alle 7.20 circa all'interno del Parco di Villa Litta. La signora è deceduta mentre i paramedici del 118 cercavano di rianimarla.

Le prime informazioni

Marilena N. - una donna italiana di 67 anni - è stata ritrovata morente da un passante questa giovedì mattina 23 novembre non lontano da uno degli ingressi del Parco Litta, vicino a una panchina: la signora era ancora viva, la sua gola però presentava una ferita molto profonda. Allertato subito il 118, i soccorsi hanno cercato di salvarle la vita ma la donna è deceduta poco dopo il loro arrivo.
Dalle prime notizie apparse sui giornali, pare che il colpo mortale sia un fendente affondato di punta, non di taglio. Gli inquirenti hanno già sequestrato le immagini di una telecamera del Comune non distante dalla scena del crimine. Le indagini sono in corso.
La signora Marilena N. abitava in una casa molto vicina al parco. Aveva due figli adulti: alla figlia più giovane è stata consegnata la cagnolina Liz che era accanto alla padrona al momento del ritrovamento.

Parco di Villa Litta

Il Parco Litta si trova nella zona nord di Milano, nel quartiere di Affori. Il parco - di oltre 76 mila metri quadrati - circonda la bella villa edificata nel Seicento, che fu luogo di ritrovo della nobiltà milanese per diversi secoli, fu uno dei più importanti salotti intellettuali nell'Ottocento - frequentato anche da Alessandro Manzoni e dal pittore Francesco Hayez - divenne infine nel Novecento proprietà del Comune e oggi ospita la biblioteca rionale del Municipio 9 di Milano.
 
Leggi anche:

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.