• Home
  • MOSTRE
  • Giuseppe Diotti. Una Grande Mostra Celebra Il Pittore Protagonista Dell’ottocento Italiano

Giuseppe Diotti. Una Grande Mostra Celebra Il Pittore Protagonista Dell’ottocento Italiano

Fino al 28 gennaio 2018, Casalmaggiore (CR) celebra Giuseppe Diotti (1779-1846), protagonista della pittura tardo neoclassica e interprete originale del Romanticismo storico.

mostra arte pittura giuseppe diotti museo castelmaggiore tiziana leopizziLa rassegna, allestita nella Casa-Museo dell’artista, precisamente al Museo Diotti, presenta un centinaio di opere, fra dipinti, disegni e incisioni. 

Il percorso espositivo, suddiviso per aree tematiche, conduce il visitatore attraverso alcune tappe fondamentali della carriera dell’artista: dal periodo della formazione, in cui studiò il luminismo cinque-seicentesco, agli anni del Pensionato romano, guidato a distanza da Giuseppe Bossi e sotto la protezione di Antonio Canova, dal periodo maturità, sino alle ultime opere, con la grande tela, incompiuta, del Giuramento di Pontida, e la ritrovata pala Petrobelli, esposta per la prima volta per l’occasione, con altri dipinti e disegni inediti.

Una sezione in cui è possibile approfondire il tema dantesco di Ugolino nella torre, in un confronto fra le diverse versioni del Diotti e quelle di artisti contemporanei, come Palagi, Sabatelli, Massacra, sul crinale fra Neoclassismo e Romanticismo, è il cuore dell’evento espositivo.

Inoltre, questa mostra racconta al pubblico un aspetto poco conosciuto dell’attività di Giuseppe Diotti, quello del collezionista d’arte. In mostra, nella più ampia sala del Palazzo Diotti che il pittore aveva destinato ad ospitare la collezione di dipinti ed oggetti d’arte, vi è una ricostruzione ideale della sua raccolta di stampe.

A conclusione del percorso espositivo è possibile visitare una sezione documentaria sulla fortuna dell’artista nella sua epoca, con stampe di traduzione, libri e periodici.

Durante il periodo di apertura della mostra, sono in programma degli itinerari diotteschi in città e in Lombardia per scoprire e apprezzare le opere nel contesto per cui furono realizzate. Il percorso a Casalmaggiore conduce all’interno del Palazzo Municipale, nella chiesa di Santo Stefano, nel Palazzo Favagrossa e nel villino Diotti di Rivarolo del Re.

L’iniziativa, è curata da Valter Rosa, è promossa dal Comune di Casalmaggiore (CR), col patrocinio di Regione Lombardia e il contributo della Camera di Commercio di Cremona.

Tiziana Leopizzi

Giuseppe Diotti (1779 – 1846)

Fino al 28 gennaio 2018

Museo Diotti

via Formis 17 - Casalmaggiore

Orari: da martedì a venerdì, 14.30-18.30; (anche il mattino, su prenotazione, per scolaresche e comitive); sabato e domenica, 10.00-12.30; 14.30-19.00; lunedì chiuso; chiuso 25 dicembre e 1° gennaio 2018

Biglietti: intero € 8,00; ridotto € 5,00 per possessori della tessera annuale del Museo, minori di 25 anni, gruppi di almeno 15 persone.

Gratuito per minori di 6 anni, giornalisti, guide turistiche, soci ICOM 2017, accompagnatori di scolaresche e gruppi di almeno 15 persone, accompagnatori di disabili, possessori dell’abbonamento Musei Lombardia.

Cumulativo giornaliero Museo Diotti + Museo del Bijou: intero € 9,50, ridotto € 6,50 (in vendita solo presso il Museo Diotti)

Leggi anche:

Mostra Palazzo Reale e Toulouse-Lautrec

City Booming: una metropoli di Lego a Milano

SuperMostra: la Mostra Spettacolo di Esselunga a Milano

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.