• Home
  • MOSTRE
  • Fausto Melotti. Sul disegno. A partire dai disegni ritrovati per “Linee”

Fausto Melotti. Sul disegno. A partire dai disegni ritrovati per “Linee”

Dal 15 gennaio al 28 febbraio 2018, la Galleria Tonelli di Milano presenta l’esposizione Fausto Melotti. Sul disegno. A partire dai disegni ritrovati per “Linee”.

fausto melotti. sul disegno. a partire dai disegni ritrovati per linee mostra arte scultura milano galleria tonelli tiziana leopizziIn mostra venti disegni, di cui diciassette realizzati dall’artista per accompagnare la pubblicazione dei due quaderni di “Linee” (1975) e “Linee secondo quaderno” (1978), mai esposti prima assieme e databili ai primi anni Settanta, uno dei periodi più fecondi per la produzione dell’artista trentino.

Una serie di sculture e ceramiche arricchisce il percorso espositivo, testimonianza della versatilità geniale dell’artista. Tra queste si segnalano il Vaso Sole del 1950, i Bambini del 1953, il Cavallino del 1960, Il grande Contrappunto Piano, nella versione unica, del 1973, uno dei lavori più famosi e importanti dell’artista, o ancora vasi, ciotole e altre ceramiche degli anni cinquanta/sessanta.

L’occasione per focalizzare l’attenzione sul disegno di Melotti è data dalla recentissima acquisizione di un gruppo di disegni molto omogeneo: ben diciassette dei venti esposti, sono stati utilizzati per accompagnare la pubblicazione dei due quaderni di “Linee” (nel 1975 e nel 1978) per la casa editrice Adelphi. Si tratta di raccolte di aforismi acuti, pungenti, lirici e talvolta amari che l’artista aveva voluto raccogliere sinteticamente dopo quarant’anni di lavoro, e alla vigilia dell’ultima stagione di attività.

La pratica del disegno – come della grafica – in questo contesto di rinnovata creatività, diventa fondamentale: non sono tutti progetti di sculture, ma possiedono quella particolare atmosfera di sottile narratività, e si ricollegano stilisticamente ai disegni d’anteguerra.

Insieme al curatore della mostra Marco Meneguzzo, la Galleria Tonelli ha voluto fornire a collezionisti, studiosi e appassionati uno strumento storico-critico, basato sullo studio analitico di questo gruppo di disegni: un ampio volume (edito da Silvana Editoriale) sul disegno melottiano, e sui metodi di comparazione tra disegni e sculture, alla ricerca di temi e stilemi sia comuni che peculiari alla scultura e al disegno.

Oltre 150 pagine: un lungo saggio introduttivo del curatore sulla pratica del disegno, precede le singole schede che mostrano temi ricorrenti nella poetica melottiana, mediante l’accostamento visivo di disegni e sculture vicini concettualmente a quelli esposti.

Tiziana Leopizzi

Fausto Melotti

Sul disegno. A partire di disegni ritrovati per “linee”

15 gennaio - 28 febbraio 2018

Galleria Tonelli

via Aurelio Saffi 33 angolo corso Magenta - Milano

Orari dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.45; sabato, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.45

Ingresso libero

Leggi anche:

The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains

CHE GUEVARA TÚ Y TODOS

Una Tempesta dal Paradiso: Arte Contemporanea del Medio Oriente e Nord Africa. Ad aprile 2018 a Milano

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.