• Home
  • CRONACA
  • Milano: si ferma il filobus 91 e i passeggeri lo fanno ripartire spingendolo

Milano: si ferma il filobus 91 e i passeggeri lo fanno ripartire spingendolo

A Milano si ferma 91 e i passeggeri la spingono facendola ripartire
Lungo viale Tibaldi una vettura della linea 91 si è fermata lunedì mattina e i cittadini sono scesi dal mezzo di trasporto e a spinta lo hanno fatto ripartire. Milano non si ferma! - è proprio il caso di dirlo - O almeno fa il possibile per affrontare e superare le disavventure quotidiane.

Mezzi di trasporto milanesi

All'altezza degli uffici del quinto municipio e della biblioteca molto frequentata dai ragazzi della Bocconi, intorno alle 8 di lunedì mattina un filobus della flotta ATM si è bloccato, una 91 della linea filoviaria che va da piazzale Lotto a piazzale Lodi. 
Come si legge su Repubblica l'Atm ha dato spiegazione sui social ai cittadini che denunciavano il disservizio. "La vettura si è fermata sotto a un separatore, un tratto molto circoscritto di cavo non alimentato da corrente" E ha aggiunto: "I nuovi filobus in circolazione (ne acquisteremo altri 80 per rinnovare la flotta), avendo anche la batteria, sono in grado di non subire questo inconveniente."

Cronaca di Milano

Studenti e lavoratori si sono immaginati già imbottigliati nel traffico per chissà quanto tempo e inevitabilmente in ritardo per gli impegni della propria giornata. Che cosa fare quindi? Aspettare gli addetti ai lavori per risolvere il problema o rimboccarsi le maniche seduta stante?
A Milano "se sta mai coi man in man" dice la famosa e popolare canzone "O mia bela Madunina" composta da Giovanni D'Anzi nel Trentaquattro del secolo scorso. Non si sta mai con le mani in mano... così allora e così ora: alcuni passeggeri infatti sono scesi dalla 91 e - alla vecchia maniera - hanno spinto da dietro un mezzo di trasporto facendolo ripartire, come si vede nella fotografia scattata l'8 gennaio 2018 da un passante.
 
 
Leggi anche:

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.