• Home
  • CRONACA
  • Violenze sui treni, Cecchetti (Lega): Rimpatriarli nei loro paesi

Violenze sui treni, Cecchetti (Lega): Rimpatriarli nei loro paesi

trainGang di stranieri semina il terrore sulla tratta Milano – PiacenzaCecchetti (Lega): “Rimpatriarli nei loro paesi d’origine”

Milano, 12 gennaio 2018 – “Ancora violenze sui treni e nelle stazioni milanesi e lombarde: tre immigrati infatti hanno accoltellato e rapinato un ragazzo, picchiato un altro pendolare e poi preso a sassate un treno. Queste tre persone non sono ‘risorse’ della società, ma al contrario sono  una vera e propria minaccia per la sicurezza e l’incolumità dei nostri cittadini e anche dei tanti immigrati onesti e regolari. Per questo motivo i tre aggressori, uno immigrato regolare e due clandestini, vanno rispediti immediatamente nei loro paesi d’origine perché hanno dimostrato di non essere in grado di vivere civilmente in Italia. La Lega al governo si batterà senza sosta per rimpatriare e respingere tutti i clandestini e riportare ordine, sicurezza e decoro nelle nostre città” Così il vicepresidente del Consiglio regionale Fabrizio Cecchetti (Lega) in merito alla gang di stranieri che nei giorni scorsi hanno terrorizzato i pendolari sulla tratta Milano – Piacenza.

Leggi anche:

Milano: si ferma il filobus 91 e i passeggeri lo fanno ripartire spingendolo

Milano - sequestrati sei quintali di pesce

 

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.