• Home
  • CRONACA
  • Promesse elettorali 2018: che pacchia sarà la vita dopo il 4 marzo

Promesse elettorali 2018: che pacchia sarà la vita dopo il 4 marzo

relax 2Dal 5 Marzo 2018, il giorno successivo delle elezioni politiche, come cambierà la vita degli italiani? Sarà una PACCHIA!

Mentre la campagna elettorale non è ancora ai massimi livelli, sembra proprio che la gara a chi la spara più grossa sia invece iniziata da un bel po'. Se le promesse elettorali dovessero concretizzarsi... ecco come sarebbe la nostra vita dopo il 5 marzo... una vera e propria pacchia!! Vediamo insieme la fantomatica giornata tipo:

Dopo aver votato fiducioso il giorno prima, mi sveglio al mattino ristorato e inizio la mia giornata accendendo la TV con gran soddisfazione visto che da oggi non pagherò più il canone, come mi ha promesso RENZI. Poi dopo la colazione faccio un bel giro con la mia auto senza pagare più il bollo, come mi ha garantito BERLUSCONI. In tarda mattinata arriverò alla mia nuova Università dove ho deciso di iscrivermi per seguire qualche lezione senza pagare nemmeno un euro di tasse, come mi ha consigliato e garantito GRASSO.

Studierò solo per passare il tempo perchè al lavoro cosa ci andrei a fare  visto che avrò un reddito minimo mensile garantito, come assicurato da DI MAIO. Cercherò subito una moglie e farò due figli così mi danno anche 1.250 euro al mese, come mi ha promesso BERLUSCONI.

Se proprio un giorno dovessi annoiarmi.... mi farò assumere al volo da qualche azienda senza problema visto che il lavoro non mancherà, come hanno detto proprio TUTTI), e anche male che dovesse andarmi............sarà pagato tra i 9 e i 10 euro l’ora, lo ha giurato RENZI.

Pensandoci bene... non dovrò neppure impegnarmi molto al lavoro perché  tanto non verrò certo licenziato visto che il Jobs act verrà abolito e il mio stipendio sarà tassato con un prelievo fisso con aliquota unica "sotto al 20%", come mi ha giurato SALVINI. (ma... l’abolizione dell’articolo 18 non è stato per anni uno dei punti del centrodestra???)

Se non mi sarò stufato prima di "lavorare", andrò in pensione a circa 60 anni come mi ha stra-garantito BERLUSCONI e avrò una pensione minima di almeno mille euro al mese per 13 mensilità, cascasse il mondo, come ha detto BERLUSCONI.

Il 4 marzo spero di non dimenticarmi.. di andare a votare!!!

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.