• Home
  • TEATRO
  • Dieci piccoli indiani...e non rimase nessuno! al Teatro Carcano

Dieci piccoli indiani...e non rimase nessuno! al Teatro Carcano

  • Ilaria Federico

Ten little nigger boys went out to dine;
One choked his little self, and then there were nine.

Nine little nigger boys sat up very late;
One overslept himself, and then there were eight.

Eight little nigger boys traveling in Devon;
One said he'd stay there, and then there were seven.

Seven little nigger boys chopping up sticks;
One chopped himself in half, and then there were six.

Six little nigger boys playing with a hive;
A bumble-bee stung one, and then there were five.
Five little nigger boys going in for law;
One got in chancery, and then there were four.

Four little nigger boys going out to sea;
A red herring swallowed one, and then there were three.

Three little nigger boys walking in the zoo;
A big bear hugged one, and then there were two.

Two little nigger boys sitting in the sun;
One got frizzled up, and then there was one.

One little nigger boys living all alone;
He got married, and then there were none.

dieci piccoli indiani 01 1310x871 iloveimg compressed

Chi riconosce l'inquietante filastrocca il cui titolo è stato tradotto in Dieci piccoli indiani?

Il sadico gioco omicida della giallista più amata nel mondo è in scena fino a domenica 4 marzo al Teatro Carcano

É rappresentato infatti il progetto artistico di Ricard Reguant, Dieci piccoli indiani... e non rimase nessuno!, tratto dal celebre romanzo di Agatha Christie And Then There Were None, scritto nel 1936 con il titolo Ten Little Niggers, ma cambiato perchè offensivo, sebbene sia il primo verso del poema che perseguita i protagonisti e ne detta i destini.

La trama

Nel 1939 dieci sconosciuti vengono invitati su un'isola deserta. I proprietari stranamente non sono presenti e gli invitati trovano affissa sulla porta delle rispettive camere la poesia. Il poema è una sentenza di morte per ciascuno. Riusciranno a scampare da quella che sembra una sorte scritta e certa?

Omicidio dopo omicidio, Agata Christie tiene i lettori con il fiato sospeso per sorprenderli con un finale inaspettato. Sull'isola c'è infatti un assassino. Soltanto alla fine capiremo il senso di un gioco psicologico perverso che tocca una visione della giustizia peculiare e personale, una concezione di essa non ortodossa e istituzionale che può risultare molto attuale.

Lo spettacolo

Il motivo delle scelte dell'omicida non è molto chiaro nello spettacolo. Resta tuttavia la fedeltà al romanzo e i colpi di scena da brividi con effetti scenici davvero eccitanti.

Non vi riveliamo di più se non avete letto il romanzo della Christie. Meglio lasciarvi la possibilità di godere di questo show direi quasi perfetto per la sceneggiatura e per l'interpretazione degli attori Giulia Morgani, Tommaso Minniti, Caterina Misasi, Pietro Bontempo, Leonardo Sbragia, Mattia Sbragia, Ivana Monti, Luciano Virgilio, Alarico Salaroli e Carlo Simoni.

"Certo che ti incolla alla sedia questo spettacolo" è il commento di uno degli spettatori che mi ha fatto riflettere sulla componente cinematografica della pièce, che entusiasma e strega come se fossimo davanti a uno schermo.

 

Dieci piccoli indiani...e non rimase nessuno!
Fino al 4 marzo al Teatro Carcano

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI