• Home
  • MOSTRE
  • Marte in mostra: un pianeta tutto da scoprire

Marte in mostra: un pianeta tutto da scoprire

Un pianeta tutto da scoprire. Apre a Milano dal 9 febbraio la mostra Marte. Incontri ravvicinati con il Pianeta Rosso”, promossa da Agenzia Spaziale Italiana (ASI) , Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ( MIBACT) e Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci in collaborazione con Agenzia Spaziale Europea,INAF, Leonardo, Spaces Alenia Thales Italia e National Geographic.

marte 15 minLa mostra è stata curata da Viviana Panaccia e invita a riflettere su possibili scenari di colonizzazione di Marte da parte dell’uomo oltre a illustrare la geologia del pianeta attraverso numerose foto e analisi geologiche.

Al Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, viene tracciato un percorso storico dei primi avvistamenti fino alle più moderne scoperte del Pianeta Rosso, senza tralasciare le ricche parti, mitologica e culturale, come spunti su cui riflettere.

Marte è il quarto pianeta del Sistema Solare; si è formato circa 4,5 milioni di anni fa.

La sua temperatura media è -63 gradi; è composto da circa il 96% da anidride carbonica, meno del 2% di argon e meno del 2% di azoto. Le sue lune si chiamano Phobos e Deimos; la durata dell’anno è di 687 giorni terrestri.

Alcune foto scattate da sonde, mostrano ghiaccio stagionale costituito prevalentemente da anidride carbonica (ghiaccio secco) che sembra provocare deflussi dei canali. Si tratta di un pianeta roccioso dove canyon, crateri e pianure desolate sono un fenomeno paesaggistico prevalente.

In alcune foto il vento solleva la sabbia chiara portando allo scoperto il materiale più pesante di colore scuro sottostante.

Nell’antichità i Cinesi lo chiamavano Astro Rosso, i Greci Pyrois Infuocato, in India il pianeta veniva denominato Angaraca (carbone ardente).

In Mesopotamia al pianeta Marte era associato Nergal, il Dio della distruzione e della morte; per i Romani il Dio Mars, simbolo di guerra e di violenza, era padre di Romolo e Remo nella leggenda, quindi per certi aspetti connesso all’identità e alla storia della fondazione di Roma.

Il direttore dell’osservatorio Astronomico di Brera , Giovanni Schiaparelli, nell’agosto del 1877, osservò su Marte delle linee sottili (canali) ipotizzando in una remota possibilità l’esistenza di qualche civiltà aliena. Successivamente nel 1896 questa ipotesi venne smentita dall'astronomo Vincenzo Cerulli.

Il cinema, la letteratura e la musica, si rifecero ad una possibile civiltà aliena su Marte come lo sceneggiato radiofonico “La guerra dei mondi” trasmesso nel 1938 e “Life on Mars” del 1973 di David Bowie.

Nel 1962,la sonda russa Mars-1 venne lanciata ma non riuscì a effettuare ricerche sufficienti.

Nel 1965, la sonda Mariner -4 diede immagini di bassa qualità ma comunque capaci di mostrare le caratteristiche geologiche di Marte.

Nel 1976, la sonda American Viking 1 e 2 trovò tracce di acqua liquida.

Nel 2003 l’ESA (l’Agenzia Spaziale Europea), lanciava la sua missione Mars Express che rilevò tracce di metano. Venne considerata l’inizio di una nuova era per l’Europa nell’esplorazione del Pianeta Rosso.

L’Exo Mars è un programma di cooperazione tra ESA e Agenzia Spaziale Russa, Roscosmos, per rilevare una possibile presenza di vita su Marte. La prima missione venne lanciata nel 14 marzo del 2016; la seconda è programmata per il 2020.

L’agenzia Spaziale Italiana è leader del progetto del 2016. Nella sonda TGO (Trace Gas Orbiter ), ci sono due strumenti scientifici: NOMAD costituito da tre spettrometri per l’analisi chimica dell’atmosfera e CaSSIS , che è una camera stereoscopica ad alta risoluzione per studiare le caratteristiche di sorgenti di gas traccia.

Marte rimane ancora adesso un pianeta misterioso che offre suggestivi scenari di migrazione di esseri viventi dalla terra, come la famosa navetta Orion progettata per viaggi spaziali in cui coesistono sia immaginazione che realtà.

GIORNI E ORARI D’APERTURA:

Martedì –Venerdì : 9.30-17.00

Sabato e festivi : 9.30-18.30

PREZZI:

Intero: 10,00 Euro

Ridotto: 7,50 Euro (dai 3 ai 26 anni, adulti oltre i 65 anni)

Scuole: 4,50 Euro

Leggi anche:

Sophie Ko. Sporgersi nella notte – La mostra a Milano

Rosa Genoni: una donna alla conquista del ‘900, mostra e convegno presso il Palazzo del Senato

Apre a Palazzo Reale la Mostra “Italiana. L’Italia vista dalla moda 1971-2001”: guardare il passato per immaginare il futuro

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.