• Home
  • WEB
  • Perché le ricerche vocali stanno cambiando la SEO

Perché le ricerche vocali stanno cambiando la SEO

seo ricerche vocaliL’evoluzione della tecnologia ha portato sempre più persone ad utilizzare le ricerche vocali su smartphone e computer casalinghi. Questo nuovo metodo di ricercare informazioni su Google, avrà un forte impatto su come il motore di ricerca fornirà i propri risultati.

I fattori che influenzano la SEO sono costantemente in cambiamento, e nonostante anni di esperienza molti professionisti del settore spesso si ritrovano spaesati dalle continue evoluzioni che questo motore di ricerca mette in atto. L’introduzione delle ricerche vocali, è sicuramente uno dei fattori che maggiormente porterà dei radicali e profondi cambiamenti nelle abitudini delle persone.

Per chi è un consulente SEO, l’introduzione di questo “nuovo modo di fare ricerche” apre un’infinita di nuove strade. Strade che portano il contenuto e gli intenti di ricerca ad essere sempre più importanti.

Perché la ricerca vocale è importante?

I motori di ricerca sono da sempre legati alle parole e ai contenuti presenti sulle pagine di un sito web. Ora, l’introduzione dei sistemi di riconoscimento vocale come Siri e Alexa negli smartphone, hanno cambiato radicalmente il modo in cui le persone eseguono delle ricerche. Attualmente, circa il 20% delle ricerche sono eseguite mediante comandi vocali. Le aziende e chi si occupa di SEO, deve assolutamente prendere in considerazione l’aumento degli utenti che non utilizzeranno più la tastiera per eseguire delle ricerche. Sebbene i siti possono rimanere egualmente visibili, hanno bisogno di ottimizzare i propri testi e gli intenti di ricerca verso questa nuova modalità di ricerca.

Pensare alla strategia SEO

Ottimizzare un sito web per le ricerche vocali porterà una serie di stravolgimenti, alle azioni che i professionisti della SEO hanno sempre eseguito. L’approccio di base sarà sempre lo stesso, ma bisognerà porre particolare attenzione alle domande e al lessico che gli utenti eseguono sempre più spesso. I termini di uso comune, gli slang e tutte quelle parole che possono “incrementare” l’affinità con il proprio utente medio dovranno essere prese sempre più in considerazione durante lo sviluppo di una strategia di SEO e web marketing.

Quando si ottimizza il proprio sito web per le ricerche vocali, il consulente SEO Davide Pozzi consiglia di eseguire una approfondita audit SEO del proprio sito. Questa analisi, avrà proprio il compito di verificare quali sono le lacune del presente sito e come porvi rimedio per renderlo più appetibile per i motori di ricerca e i nuovi trend di ricerca.

Ottimizzazione dell’interfaccia utente

Oltre ai vantaggi dal punto di vista del mobile, l’inserimento delle funzionalità di ricerca vocale hanno portato ad ampliare gli orizzonti di usabilità che i siti responsive hanno tutt’ora. Gli utenti ormai utilizzano i dispositivi mobile sempre più spesso. Questo, nel corso degli anni ha portato sempre più gli sviluppatori a progettare i siti web pensando prima alla visualizzazione mobile e successivamente a quella desktop. Ora, con il sempre maggior incremento di connessioni internet veloci ed economiche questo fattore sarà sempre più importante.

Snippets per la ricerca

Parte degli aggiornamenti per ottimizzare il proprio sito internet per le ricerche vocali, sarà nel comprendere quali contenuti corrispondono al meglio all’evoluzione che i motori di ricerca stanno seguendo. Uno dei modi principali per farlo, è sicuramente attraverso l’analisi dei risultati che Google restituisce nelle ricerche.

Gli snippets, sono una parte importante di questi fattori da prendere in considerazione. Questi suggerimenti che il motore di ricerca offre agli utenti, sono importanti per comprendere quali sono gli intenti di ricerca che eseguono ogni giorno. Questi fattori, sono principalmente importanti quando si parla di acquisti online e ricerche locali. Se si riesce ad eseguire una buona ottimizzazione del proprio sito, tenendo in considerazione gli snippets che Google fornisce, si potranno avere maggiori possibilità di superare i proprio competitor e quindi incrementare il ROI del proprio negozio online o sito web.

Ricostruire e valutare i risultati ottenuti

Una volta che si avrà ottimizzato il proprio sito internet, per verificare se tutto è stato eseguito nel modo più consono, è bene verificare con attenzione i risultati che si ottengono. Tenere traccia in maniera analitica dei risultati è molto importante, perché permette di riuscire a fare dei confronti con i precedenti anni e quindi comprendere se si sta lavorando nella giusta direzione oppure no.

Il numero sempre maggiore di ricerche vocali, si stima che oltre il 50% degli utenti eseguiranno delle ricerche vocali prima del 2020, porterà una serie importante di modifiche. Anche se molti utenti sono molto diffidenti nei confronti delle ricerche vocali, non ci si può permettere di rimanere indietro. Se non si coglie la palla al volo, ci si può trovare in forte svantaggio con la concorrenza che riuscirà a predominare con questa nuova modalità di ricerca.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.