• Home
  • TEATRO
  • The sense of life for a single man - Isherwood al Teatro Litta

The sense of life for a single man - Isherwood al Teatro Litta

  • Ilaria Federico

Fino al 14 aprile è in scena al Teatro Litta The sense of life for a single man, ispirato al romanzo A single man, di Cristopher Isherwood.

a single man min

É un progetto regia di Pasquale Marrazzo con Alessandro Quattro, Alessandro Mor, Rossana Gay e Giovanni Consoli.

Siamo negli anni sessanta e all'interno dell'appartamento di una coppia gay. George Falconer è un professore di letteratura all'Università di Los Angeles perdutamente innamorato del compagno. La loro intimità fatta di parole e gesti pieni di tenerezza viene di tanto in tanto interrotta da Charley, l'amica folle e un po' depressa di George, vittima del vizietto dell'alcool e di un desiderio inconfessato di una relazione sessuale con il protagonista.

La vita di George viene stravolta dalla notizia della morte del compagno. Lo spettacolo ripercorre la loro vita insieme, le reazioni maldestre di George per superare il dramma, come il tentativo di distrarsi con un suo giovane studente e le serate con Charley, i cui tentativi di seduzione rendono le scene ancora più malinconiche.

É una disperazione senza speranza di superamento quella di George. Lo spettacolo alterna momenti di vita vissuta con l'amato a scene dove George è ormai un uomo solo, dalle quali si colgono il senso di futilità e il vuoto esistenziale provati.

A single man è considerato un evergreen della letteratura gay. É un intenso romanzo pubblicato dall'autore nel 1964, probabilmente in parte autobiografico e portato sul grande schermo da Tom Ford nel film A Single Man. Il protagonista, Colin Firth, vinse alla 66ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile.

Cristopher Isherwood, autore inglese omosessuale, lasciò l'Inghilterra il 19 gennaio 1939 con il famoso poeta  Wystan Hugh Auden imbarcandosi sul transatlantico Champlain diretto a New York e diventando uno dei rappresentanti della lotta per il pacifismo e il riconoscimento dei diritti della comunità LGBT negli anni sessanta. 

Non perdete questa pièce drammatica ma emozionante, che vi farà sicuramente venire voglia di conoscere meglio questo grande autore, del quale ricordiamo un altro capolavoro, Goodbye to Berlin del 1939.

Teatro Litta

Corso Magenta 24, Milano

Da martedì a sabato ore 20:30 – domenica ore 16.30

Durata: 1 ora e 30 minuti

Biglietti:  Intero 24€, Under26 e convenzioni 16€, Over65 12€, Under12 10€

Info e prenotazioni tel. 0286454545 mail: biglietteria@mtmteatro.it

Pin It

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI