JOSEF SUDEK: PRAGA 1945

Dal 5 giugno al 1° luglio 2018, nella prestigiosa sede di Palazzo Reale, Milano PhotoWeek rende omaggio alla città di Praga con la mostra Josef Sudek: Topografia delle macerie. Praga 1945.

schermata 2018 06 29 alle 07.12.28 minSubito dopo la fine della seconda guerra mondiale, nel 1945, Josef Sudek (1896 - 1976), fotografo ceco di fama mondiale del XX secolo, andò nelle strade di Praga per documentare i danni che la guerra aveva causato nella città. Ciò dette origine a un’insolita collezione di quasi quattrocento immagini, documentarie e artistiche, che catturano edifici distrutti, sculture disarmate e sistemi di protezione antincendio e antiaerei.

Una mostra curata da Milano-Cultura, Palazzo Reale in collaborazione con Centro Ceco di Milano ed Expowall, a cura dell’Istituto di Storia dell’Arte dell’Accademia delle Scienze della Repubblica Ceca a Praga.

La mostra nasce da una collezione di negativi preservati presso l'Istituto di Storia dell'Arte dell'Accademia delle Scienze della Repubblica Ceca a Praga e presenta quaranta immagini inedite, sotto forma di nuovi ingrandimenti.  Le foto mostrano il bombardamento erroneo di Praga da parte di eserciti alleati del 14 febbraio che distrusse la parte meridionale del centro storico.

Dal 5 al 9 maggio 1945 ebbe luogo la Rivolta di Praga che portò pace e liberazione, a costo di danni fatali al Municipio di Piazza della Città Vecchia. In una foto esaustiva, Piazza San Venceslao è colpita dal bombardamento aereo dei tedeschi durante la

Rivolta di Praga.

Josef Sudek, soprannominato il “Poeta di Praga” fotografa scene quotidiane con pittoresco romanticismo talmente tanto che gli ambienti raffigurati risentono di un’atmosfera lirica. Il suo lavoro consta di diverse decine di migliaia di fotografie che riprendono nature morte, finestre e immagini di paesaggi soprattutto della Boemia Settentrionale.

La sua prima mostra fotografica si tenne a Praga nel 1933; ricevette il premio Città di Praga nel 1954.

Palazzo Reale

Lunedì 14.30-19.30

Martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9.30-19.30

Giovedì e sabato 9.30-22.30

Ingresso libero

Leggi anche:

Il Libro Illeggibile. Omaggio a Bruno Munari

Echi dall’antichità. Carl Burckhardt in mostra al Museo Vincenzo Vela

I tarocchi del Mantegna alla Veneranda Biblioteca Ambrosiana

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.