• Home
  • CRONACA
  • Lizzano – Li Cupi, emergenza ambientale, urge convocazione

Lizzano – Li Cupi, emergenza ambientale, urge convocazione

marina lizzanoLa nota del consigliere regionale di Sinistra Italiana/Liberi E Uguali, Mino Borraccino

Il consigliere regionale di SI/LeU, Mino Borraccino, mette in risalto l'effettiva criticità ambientale del canale “Li Cupi”.

Difatti, quanto dianzi menzionato, viene palesato mediante un'urgente richiesta di un tavolo tecnico in Regione, da parte del suddetto.

Borraccino: “Urge effettuare interventi tecnici per neutralizzare l'emergenza ambientale”

Nello specifico, il consigliere Borraccino sottolinea la necessità di effettuare specifici interventi tecnici al fine di neutralizzare l’emergenza ambientale e sanitaria che si sta consumando sulle rive dello Jonio, nei pressi del Canale ‘Li Cupi’ a Marina di Lizzano.
A tal proposito, Borraccino ha inviato, lo scorso 16 agosto, una PEC all’Arpa Puglia per conoscere i dati dei monitoraggi effettuati recentemente alle acque della foce del canale ‘Li Cupi’; mentre, oggi, lunedì 20 agosto, ha inviato una missiva ad AQP e al Direttore del Dipartimento Ambiente della Regione Puglia.

Come SI/LeU, sia a livello cittadino lizzanese che a quello provinciale e regionale, chiediamo – esplica - d’affrontare le problematiche ambientali che stanno interessando il nostro territorio che sappiamo essere anche all’attenzione della Sindaca del Comune di Lizzano, dottoressa D’Oria, oltre che dell’associazione ‘Attiva Lizzano’, sempre sensibile ai problemi ambientali del territorio e con la quale condividiamo altre battaglie sui temi sanitari, come la bonifica e la richiesta di chiusura della discarica Vergine.
Quindi a conforto anche dell’ottimo lavoro che stanno
– commenta il consigliere - svolgendo i nostri rappresentanti istituzionali locali, la dottoressa Ilaria Saracino (assessore comunale SI di Lizzano) e Gianluca Lecce (capogruppo SI in Consiglio comunale a Lizzano) ho inviato una nota al Presidente dell’Acquedotto pugliese, Di Cagno Abbrescia, per chiedere di conoscere al momento la qualità delle acque che affluiscono nel canale “Li Cupi” e se tali acque risultano depurate, visto che lo sversamento dei reflui del vicino depuratore evidentemente potrebbero contenere della carica batterica inquinante, dannosa per la salute umana nonché per l’ambiente. Pertanto – illustra Borraccino - in attesa di conoscere tali dati ho invitato la dottoressa Barbara Valenzano, Direttrice del Dipartimento Ambiente della Regione Puglia, ad istituire un tavolo tecnico urgente per affrontare questa grave emergenza che rischia di avere delle gravi ripercussioni igienico-sanitarie, ma anche economiche non solo per Lizzano ma per tutto il territorio ionico, trattandosi di uno dei lidi più belli del nostro litorale, purtroppo, giustamente vietato momentaneamente alla balneazione dagli organi competenti.
Attendiamo ora
– conclude il consigliere regionale - fiduciosi risposte da ARPA, Acquedotto Pugliese e Assessorato regionale all’Ambiente, continuando a monitorare la situazione, coi nostri referenti istituzionali locali di SI, con la sindaca oltre allo scambio di informazioni con l’associazione ambientalista AttivaLizzano”.

Eleonora Boccuni

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.