• Home
  • MODA
  • Michael Kors fa shopping e compra Versace

Michael Kors fa shopping e compra Versace

versace 01

Energica,dinamica e combattiva, Donatella Versace,

dopo la morte del fratello Gianni ha portato avanti la sua azienda che tra alti è bassi si è sempre distinta .

Durante la sua carriera ha cercato di non deludere la sua clientela e di mantenere la stessa impronta di stile che il fratello Gianni aveva dato negli anni d'oro della moda italiana.

Lo scorso settembre Donatella ha omaggiato il fratello scomparso, 

regalando al mondo una sfilata indimenticabile.

Nella SS18 si respirava la vera atmosfera Versace,

sulla passarella cavalcavano le vere top models degli anni '90, che hanno accompagnato la carriera del genio Versace sino alla fine della sua carriera.

Questo si può considerare il gran finale per chiudere con stile il capitolo di una dinastia che ci ha fatto sognare.

Non tutti riescono ad essere combattivi nella vita, dopo aver subito un dolore così grande come la perdita di un fratello,

ma lei è riuscita a rialzarsi ed ha continuato a celebrare la moda dettata dal fratello Gianni.

Ha vissuto questa dura prova quasi come la  missione della sua vita.

Missione portata a termine a testa alta.

Ma oggi Donatella decide di mollare le redini e vendere l'azienda, non ha paura ed è pronta a  vivere una nuova avventura.

Arriva Michael Kors, che con i suoi 59 anni portati benissimo si concede il lusso di comprare una delle più importanti aziende made in Italy.

Finisce così la dinastia dei Versace, la Medusa diventa americana, il brand è stato venduto per quasi 2 miliardi di dollari.

Pian piano la storia della moda italiana sembra svanire ma non perdiamo le speranze,

rimaniamo connessi per scoprire le nuove creazioni di questa alleanza tra Versace e Kors,

mix perfetto di colori e stampe per risultati eccezionali.

Tutti pronti per vedere la nuova collezione Versace ?!

La creatività non passa mai di moda e Donatella lo sa... 

 

 

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI