• Home
  • CRONACA
  • Milano – Aggredita 17enne, la reazione inaspettata

Milano – Aggredita 17enne, la reazione inaspettata

stupro pixabayL’episodio è avvenuto all’alba di domenica vicino al metrò. Ancora sotto choc la ragazzina, presa a pugni e palpeggiata prima della rapina, che ha trovato comunque la forza ed il coraggio per liberarsi dal suo aggressore prima che la situazione potesse degenerare: ricercato magrebino. La ragazza è stata altresì medicata per escoriazioni ed ecchimosi

Una ragazza di 17 anni è stata aggredita, nella città meneghina, da un uomo che ha tentato di molestarla ma poi è fuggito dopo che la giovane ha urlato ed è riuscita a divincolarsi. La minorenne è stata trasportata in ospedale in codice verde per alcune escoriazioni ed ecchimosi causate dalla colluttazione. 

Lo spiacevole episodio

Stando alle prime informazioni trapelate, l’adolescente, una giovane peruviana, si era da poco separata da un’amica dopo una serata trascorsa in un locale quando, all’altezza di via Boncompagni, è stata sorpresa alle spalle da uno straniero (un nordafricano).

L’uomo l’avrebbe afferrata con forza e trascinata fino ai giardinetti ( in via Gaggia, nella periferia Sud-Est della città) intorno alle ore 6.50, a breve distanza dal luogo del primo approccio. Qui l’africano l’avrebbe costretta a seguirlo in una zona lontana da sguardi indiscreti, in mezzo ai cespugli e avrebbe tentato di abusare di lei, colpendola con dei pugni in volto per indurla a non ribellarsi. Convinto di avere ormai il pieno controllo della situazione, l’uomo ha iniziato a palpeggiarla nelle parti intime. Tuttavia, nonostante il forte choc per l’aggressione subita, la 17enne avrebbe trovato il coraggio di reagire e la forza per liberarsi dalla presa dello straniero e chiedere aiuto.

Intimorito dalla resistenza della ragazzina, lo staniero le avrebbe strappato la borsetta di mano (ove all'interno vi erano un tablet e i documenti) prima di darsi alla fuga. Anche l'adolescente si è immediatamente allontanata dal parco, trovando rifugio nel mezzanino della fermata metrò di Porto di Mare.

Sul posto sono giunti prontamente i soccorsi. La giovane avrebbe, poi, effettuato una deposizione in questura.

Le dichiarazioni del leghista Paolo Grimoldi

"A Milano un altro caso di violenza sessuale, a Porto di Mare, ai danni di una ragazzina di 17 anni. L’undicesimo caso da luglio a oggi. A prescindere dalla nazionalità dei responsabili - spiega Grimoldi - anche se finora sono sempre stati cittadini stranieri, ma in quale altra capitale o metropoli europea ci sono stati 11 aggressioni sessuali in altrettante settimane? Continuare a ostinarsi a fare finta di niente, a spingere la polvere sotto il tappeto, come sta facendo la giunta Sala, non serve a nulla: Milano in questo momento vive un’emergenza sicurezza e soprattutto un’emergenza violenza sulle donne".

Eleonora Boccuni

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.