Milano – Vittima sul lavoro, muore 18enne

incidente lavoroDramma sul lavoro nella notte, morto un operaio di 18 anni nel centro commerciale Portello. Il giovane, residente a Tradate, è caduto da una piattaforma elevatrice dopo aver battuto la testa contro un pilastro del soffitto del parcheggio sotterraneo dell’Iper di via Bizzozzero. Lavorava per una ditta esterna incaricata di installare la fibra ottica

Dramma sul lavoro durante la notte di Halloween nella città meneghina, dove un giovanissimo operaio di appena 18 anni è morto mentre stava lavorando assieme ad alcuni colleghi per l'installazione della fibra ottica nel parcheggio sotterraneo del centro commerciale di Piazzale Portello.

La vittima del tragico incidente

La vittima è un operaio di 18 anni, residente a Tradate, il quale era dipendente di una ditta esterna, la Netwisp, incaricata di installare la fibra ottica all'Iper.

 

La prima ricostruzione dei fatti

Secondo una prima ricostruzione dei fatti: erano circa le ore 4 e il ragazzo, che lavorava per una ditta esterna, era su una piattaforma elevatrice controllata da un altro collega. Stavano installando la fibra ottica. Il 18enne non si sarebbe accorto del soffitto che si "avvicinava", durante il movimento della piattaforma e avrebbe sbattuto la testa contro una architrave, per poi cadere sulle casse di merci privo di conoscenza.

 

Il tentativo di rianimazione da parte dei colleghi del giovane operaio

Alcuni colleghi hanno provato a rianimarlo, ma futilmente. A tal proposito, hanno chiamato i soccorsi.

 

I soccorritori sul luogo dell'incidente

Difatti, sul posto sono intervenuti prontamente: la Polizia, un'ambulanza, i sanitari del 118 e un'auto medica.

Il ragazzo è stato trasportato in ospedale in codice rosso. Purtroppo, per il giovane non c'è stato nulla da fare.

Indagini in corso

Sull'incidente indagano gli agenti della Questura.

Eleonora Boccuni

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.