Marotta all'Inter: la Juve trema

marotta foto fbQuelle che erano voci tra qualche settimana diventeranno fatti: Marotta assurgerà alla dirigenza interista. Da stabilire il titolo ma cosa farà è chiarissimo : piloterà il mercato nerazzurro perché il Biscione diventi l’anti Juventus.

Non è dato sapere il motivo della rottura con Agnelli. Il calcio, così spavaldo nella pubblicità di se stesso, è capace di custodire segreti inviolabili. Probabilmente all’uomo che fece già dei blucerchiati genovesi un club organizzatissimo è mancato l’entusiasmo delle sfide. E l’ambiente interista appare su misura per lui. 

Qualcuno aveva parlato anche di un interesse milanista per Marotta. Però costui non avrebbe mai accettato di condividere il potere con Leonardo e Maldini, icone rossonere idolatrate dai tifosi.

L’Inter è la piazza ideale per colui che cha ricostruito la Juventus dopo l’inferno della serie cadetta. Ha una profonda conoscenza dei mercati europeo e sud americano. Si avvale di una serie di talent scout di prim' ordine. E quasi tutti i grandi procuratori lo stimano e - un po' - lo temono. 

E' molto più preparato di Galliani, per esempio. A cui si deve il declino del Milan in primis. E anche di Leonardo. Il quale, lo sappiamo, conosce alla perfezione solo il calcio in versione brasiliana. 

Marotta è un passaporto formidabile per la presidenza cinese dell’Inter. E se assecondato, potrà davvero sovvertire le gerarchie calcistiche italiane. 

I tifosi nerazzurri non vedono l’ora di applaudirlo. E lui, sornione, non vede il momento di battere la sua vecchia squadra. Palesando che parecchi successi juventini erano, in fondo, suoi successi. Alla faccia dei nipoti dell’Avvocato.

Gaetano Tirloni

Pin It