Marotta all'Inter: la Juve trema

marotta foto fbQuelle che erano voci tra qualche settimana diventeranno fatti: Marotta assurgerà alla dirigenza interista. Da stabilire il titolo ma cosa farà è chiarissimo : piloterà il mercato nerazzurro perché il Biscione diventi l’anti Juventus.

Non è dato sapere il motivo della rottura con Agnelli. Il calcio, così spavaldo nella pubblicità di se stesso, è capace di custodire segreti inviolabili. Probabilmente all’uomo che fece già dei blucerchiati genovesi un club organizzatissimo è mancato l’entusiasmo delle sfide. E l’ambiente interista appare su misura per lui. 

Qualcuno aveva parlato anche di un interesse milanista per Marotta. Però costui non avrebbe mai accettato di condividere il potere con Leonardo e Maldini, icone rossonere idolatrate dai tifosi.

L’Inter è la piazza ideale per colui che cha ricostruito la Juventus dopo l’inferno della serie cadetta. Ha una profonda conoscenza dei mercati europeo e sud americano. Si avvale di una serie di talent scout di prim' ordine. E quasi tutti i grandi procuratori lo stimano e - un po' - lo temono. 

E' molto più preparato di Galliani, per esempio. A cui si deve il declino del Milan in primis. E anche di Leonardo. Il quale, lo sappiamo, conosce alla perfezione solo il calcio in versione brasiliana. 

Marotta è un passaporto formidabile per la presidenza cinese dell’Inter. E se assecondato, potrà davvero sovvertire le gerarchie calcistiche italiane. 

I tifosi nerazzurri non vedono l’ora di applaudirlo. E lui, sornione, non vede il momento di battere la sua vecchia squadra. Palesando che parecchi successi juventini erano, in fondo, suoi successi. Alla faccia dei nipoti dell’Avvocato.

Gaetano Tirloni

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.