PopCorn Garage Market 2018

pop corn garage 2018 1Sabato 15 e domenica 16 dicembre, dalle 10.30 alle 20, presso i Bagni Misteriosi di Milano, si terrà per il secondo anno il mercatino di Natale PopCorn Garage Market, con la presenza di makers selezionati con oggetti e accessori tra design e vintage, modernariato e autoprodotto, al costo di un biglietto d’ingresso di 3,50 euro.

Pattinaggio su ghiaccio

Durante il PopCorn Garage Market si potrà anche pattinare sul ghiaccio presso la patinoire circondata dall’acqua, oltre a continuare tutte le iniziative e le attività per bambini in programma durante l'Inverno ai Bagni Misteriosi.

La Patinoire dei Bagni Misteriosi sarà aperta dal 2 al 24 dicembre e dal 7 al 27 gennaio 2019. Lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 16.30 alle 19.30, sabato, domenica e festivi dalle 10.30 alle 19.30. Nelle giornate dei mercatini, dalle 10.30 alle 20.30 e domenica 24 dicembre dalle 10.30 alle 17.00.

Nel periodo delle festività, dal 26 dicembre al 6 gennaio 2019, si potrà pattinare dalle 10.30 alle 19.30, tranne lunedì 31 dicembre quando l'orario verrà prolungato fino all’una di notte, e martedì 1 gennaio delle 14.30 alle 19.30. 

La pista sarà chiusa tutti i martedì e il 25 dicembre.

Ingresso, noleggio pattini e un'ora di pattinaggio 10 euro, l’ingresso ai Bagni Misteriosi costerà 3,50 euro.

Presso la Patinoire dei Bagni Misteriosi si terranno anche lezioni base di pattinaggio, dalle 14.30 nelle giornate di mercoledì, giovedì e venerdì.

La prenotazione è obbligatoria entro cinque giorni prima, i prezzi saranno di 25 euro a lezione per una persona e 45 euro per due persone, ma si potranno acquistare anche pacchetti di 3 lezioni a 70 euro, 4 lezioni a 95 euro e 5 lezioni a 120 euro.

I Bagni Misteriosi

I Bagni Misteriosi si trovano nel quartiere Vasari-Battisti, fra le vie Pier Lombardo, Vasari, Botta, dove si trova l’attuale sede del Teatro Franco Parenti e il Centro Balneare Caimi.

Negli anni Trenta il complesso era uno spazio polifunzionale con sale per la scherma, la boxe, le organizzazioni littorie di quartiere, studio medico, biblioteca, una stamperia e nel 1937 furono aperte le piscine, disegnate da uno dei più noti progettisti di quegli anni, Lorenzo Secchi.

Il Centro Balneare Caimi fu chiuso nel 2007 dopo che l’ASL della Città di Milano lo aveva dichiarato non idoneo alla balneazione e bisognoso di numerosi interventi dal punto di vista igienico-sanitario e strutturale.

Nel 2011 il Comune firmò un protocollo d’intesa con la Fondazione Pier Lombardo e il 15 gennaio 2013 ci fu la stipula, firmata da Assessorato alla Cultura e Assessorato a Sport e Benessere, dell’estensione di una convenzione, fino al 2029, per gli spazi del Teatro e gli spazi esterni come il Centro Balneare Caimi, il campo da tennis, il giardino fra le piscine e il tennis, gli spazi coperti della Palazzina con la ciminiera.

 

Leggi anche:

Il futuro del Paradiso di Chiavenna

Belvedere di Palazzo Lombardia per ammirare Milano: aperture straordinarie a dicembre

Fato e destino. Tra mito e contemporaneità

Pin It