• Home
  • CRONACA
  • Mining di bitcoin a Milano: una realtà in crescita 

Mining di bitcoin a Milano: una realtà in crescita 

Sono trascorsi solo poco più di sei mesi dalla nascita della miniera sotterranea di bitcoin nel cuore di Milano. Promossa per iniziativa della startup Criptomining, la miniera di criptovalute sembra aver mantenuto le promesse fatte a marzo dai suoi giovani imprenditori, che hanno recentemente lanciato un secondo round di crowdfunding da 250 mila euro. L’obiettivo di Criptomining sembrerebbe essere quello di giungere a quota 200 macchinari istallati e aumentarne allo stesso tempo la potenza, in modo da migliorare ulteriormente le prestazioni di mining della miniera sotterranea. La società, che può oggi vantare un ricavo mensile di 5 mila euro, guarda con positività anche al 2019: tra i progetti per il prossimo anno, infatti, figurano il passaggio della startup a S.p.a e la quotazione su un mercato europeo regolamentato.

cripto
Fonte: Pixabay

Che oggi si presti attenzione all’estrazione di beni intangibili come le criptovalute è uno dei segni più evidenti del loro successo. Nonostante ci si possa dedicare all’estrazione di criptovalute anche in solitaria, con l’ausilio di un semplice personal computer, l’estrazione di bitcoin richiede una potenza di calcolo e un dispendio di energia tali da rendere sfavorevole l’estrazione autonoma. È per questo che, oltre a servirsi delle “mining pools”, gli investitori sembrano preferire altri metodi di compravendita, tra cui l’acquisto con carta di credito o l’ausilio di servizi come PayPal.

La procedura per comprare bitcoin con carta di credito è una delle più impiegate, non solo nel caso in cui ci si serva di un broker online, ma anche per gli acquisti tramite exchange. È proprio attraverso le piattaforme di scambio, infatti, che gli investitori sono soliti entrare in possesso di criptovalute emergenti o di nicchia, grazie alla possibilità di scambiarle con bitcoin, il principale punto di riferimento delle monete digitali. Così, ad esempio, tra le modalità a disposizione per comprare dogecoin, per l'appunto una criptovaluta emergente, quella degli exchange risulta ad oggi una delle più intuitive e sicure. Nonostante gli exchange siano sempre più diffusi e impiegati dagli investitori, servirsi di un broker potrebbe rivelarsi la scelta più adeguata per i trader di livello principiante, che avrebbero così modo di fare affidamento sul servizio clienti o di tutelarsi nel caso in cui si verifichi una qualunque inadempienza.

bitcoin 2
Fonte: Pixabay

Un altro dei metodi di pagamento ampiamente accettato dalle piattaforme di trading è PayPal. Anche in questo caso, la procedura d’acquisto risulta essere tra le più semplici: una volta creato il proprio account, infatti, tutto ciò che occorre fare è selezionare l’importo da depositare e scegliere PayPal come metodo di pagamento. Per quanto PayPal non sia uno dei servizi più vantaggiosi in termini di commissioni, quest’ultimo continua a figurare come uno dei mezzi più impiegati tra gli investitori, sia per la sua sicurezza, sia perché svincolato dal possedimento di una carta fisica, di debito o di credito.

Dai singoli investitori alle startup che hanno scelto di puntare sull’estrazione di criptomonete, l’economia sembra ormai muoversi in una nuova direzione, e la città di Milano si dimostra ancora una volta presente in questo nuovo scenario. Anche il successo di Criptomining ne è una dimostrazione: lo sarà ancora di più quando si assisterà al raggiungimento degli obiettivi prefissati per l’anno nuovo.

Pin It