Annibale. Un mito mediterraneo

annibale mito 1Fino al 17 marzo, Palazzo Farnese di Piacenza ospita la mostra Annibale. Un mito mediterraneo, curata dal professor Giovanni Brizzi, accademico italiano e massimo esperto di Annibale, un tuffo nella storia del Mediterraneo all’epoca delle Guerre Puniche, attraverso la vicenda dell’uomo che osò sfidare Roma, in un percorso immersivo tra i sotterranei della storica residenza ducale piacentina, con preziosi reperti storici e artistici provenienti da istituzioni culturali italiane e internazionali e oggetti perduti, attraverso teche olografiche, videoinstallazioni, videowall e proiezioni sull’avventura di Annibale e il contesto storico dell'epoca, tra Roma, Cartagine e il Mediterraneo.

La storia di Annibale, carico di odio verso Roma, fu narrata dallo storico greco Polibio, con una grande attenzione al contesto familiare, dal padre Amilcare, ai fratelli, al cognato Asdrubale, alla formazione culturale greca e punica del giovane, al suo addestramento militare e alla sua ascesa come condottiero.

Il percorso espositivo parte con il contesto storico, tra gli eventi dell’epoca e quelli chiave della vita e delle imprese di Annibale, il cui volto è ritratto sulla moneta proveniente dalla Bibliothèque Nationale de France, con personaggi come Alessandro Magno ed Eracle, di cui è esposta la copia in bronzo dell'Eracle Epitrapezios, proveniente dal Museo Archeologico di Napoli.

Segue un approfondimento sugli aspetti strategici, militari e politici della seconda guerra punica, che vide schierati Romani e Cartaginesi nelle principali battaglie del conflitto, oltre a una sala interamente dedicata all’importanza strategica di Piacenza e della via Emilia, che chiude a nord l’Italia romana.

L'affascinante bozzetto preparatorio di Francisco Goya, Annibale vincitore che rimira per la prima volta dalle Alpi l'Italia, dal Museo del Prado di Madrid, racconta il mito del condottiero, con video di approfondimento sulla preparazione strategica militare e politica della seconda guerra punica, per lo spettacolare scontro tra Cartagine e Roma, con focus sul Trebbia, Trasimeno, Canne e Zama.

Il percorso finisce con la sconfitta di Annibale, il rientro a Cartagine, l'esilio e i suoi ultimi giorni.

Ci saranno anche pubblicazioni, incontri, conferenze, convegni storici e divulgativi all'Auditorium della Fondazione Piacenza e Vigevano, oltre a un cartellone di eventi teatrali e musicali, visite guidate in provincia di Piacenza nelle località legate alle gesta di Annibale e allo scontro con Roma e a una proposta per le scuole di primo e secondo grado del territorio.

Orari: lunedì chiuso; dal martedì al giovedì: dalle 10 alle 19; venerdì, sabato e domenica: dalle 10 alle 20.

Biglietti: intero: €12,00; ridotto: €10,00 (visitatori con un’età compresa tra gli 11 e i 18 anni o con più di 65 anni; militari muniti di tessera; soci Touring Club, FAI, ACI, ARCI, Associazione Dimore storiche, Italia Nostra, correntisti e dipendenti del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia; studenti universitari (anche della terza età); ridotto scuole: € 6,00; ridotto: € 7,00 per i bambini dai 6 anni ai 10 anni; gratis per i bambini fino a 6 anni; abbonamento famiglia: 2 adulti + 1 bambino di età superiore ai 6 anni: € 25,00; 2 adulti + 2 bambini e oltre: un bambino entra gratis.

Leggi anche:

KENNEDY CONFIDENTIAL. LA MOSTRA-OMAGGIO ALLA FAMIGLIA KENNEDY

Milano e il cinema. La mostra a Palazzo Morando

Avvertenze necessarie e profittevoli a' Bibliotecarj, e agli Amatori de' buoni Libri

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.