• Home
  • CRONACA
  • I tifosi milanisti riuniti: Leo e Maldini non si toccano

I tifosi milanisti riuniti: Leo e Maldini non si toccano

  • Gaetano Tirloni

milan cuore rossoneroSuccede spesso nelle vicende umane. Tanto che il saggio sentenzia: "Dagli altari alla polvere".

Scorrendo i titoli dei giornali dell'estate scorsa ci imbatteremmo in un'incessante osanna per il duo Leonardo-Maldini, ora, dopo la sconfitta nella Supercoppa italiana, messo in discussione. Senza tener conto che costoro sono intervenuti a mercato già aperto, con tutti i rischi del caso.

Ma i tifosi rossoneri non ci stanno e sentendo i rumors che salgono - molto interessati - fanno quadrato attorno alle due stelle (anche dirigenziali). 

I problemi non sono i dirigenti dell'area tecnica, bensì i loro rapporti con il nuovo amministratore delegato, il quale, se all'Arsenal ha fatto prodigi sul piano degl' incassi, sul versante sportivo è stato un fallimento. E pure la sua fissazione di acquistare solo giocatori giovani di prospettiva lascia più che perplessi. Dimenticando che senza successi gli sponsor si defilano e di conseguenza gl' introiti scemano.

Nessuno, daltronde, azzecca tutte le scelte. E Maldini deve ancora apprendere molto sul versante dirigenziale, soprattutto nelle dinamiche generate dai procuratori, i veri protagonisti delle compravendite; alcuni, poi, eccessivamente ingombranti (e qui bisogna spezzare una lancia a favore di Mirabelli).

Piuttosto che mettere il bastone fra le ruote, Gazidis dovrebbe accelerare la cattura di nuovi sponsor: infatti la lista è ancora bloccata all'ultima, sciagurata, gestione di Barbara Berlusconi. Non basta Bioscalin: a crescere non devono essere solo i capelli, che, comunque, Gazidis, al pari di Galliani, non ha più.

E qui occorre un intervento deciso di Singer junior, amicissimo di Gazidis., che rassicuri Leo e Maldini. A giudicarli sarà la storia rossonera. Ma non dopo alcuni mesi.

Gaetano Tirloni

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI