Cavaliere, vuole iscriversi alla Lega?

berlusconi foto milanofreeI sondaggi, tanto amati da Berlusconi, sono impietosi. Alle prossime elezioni europee il partito del Cavaliere- che decida o meno di cambiar logo e nome - rischia una percentuale da inflazione.

Berlusconi non si da pace e scarica sui pentastellati la sua frustrazione. Ma - come recita un proverbio meneghino - colpisce la sella non potendo prendersela con il cavallo. Ovvero, fuor di metafora, con Salvini. 

Secondo istituti di ricerca, anche di sinistra, gran parte dell'elettorato degli azzurri migrerà nel Carroccio, facendolo volare come primo partito nazionale.

Gioca a favore del cambio di preferenze anche la politica ondivaga dei fedelissimi del Cavaliere, su alcuni temi addirittura a rimorchio del pd : e la smaccata propaganda pro Ue, nel momento peggiore dell' Europa dei burocrati.

Da una parte Berlusconi vorrebbe far risorgere il centro destra, ma, facendolo, dovrebbe concedere a Salvini la presidenza del consiglio e una visibilità che lo oscurerebbe, dall'altra, teme una subalternità che non rientra nelle sue corde di protagonista assoluto in ogni campo nel quale si è cimentato (anche se parecchie delle sue iniziative non hanno avuto il successo sperato)

Gira voce che, incrociandolo, un suo vecchio elettore gli abbia proposto, a bruciapelo: "Cavaliere, vuole iscriversi alla Lega?". Non sappiamo la risposta, perché le sue guardie del corpo lo hanno in un battibaleno sottratto alla folla. 

Conoscendolo, Berlusconi avrà replicato con un fil di voce : "Si, se Matteo mi cede la sua poltrona ".

Gaetano Tirloni

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.