• Home
  • MOSTRE
  • 2019 alla GAMeC. Anticipazioni e mostre in corso

2019 alla GAMeC. Anticipazioni e mostre in corso

Valorizzazione del patrimonio custodito, ricerca nel contemporaneo e sperimentazione di nuovi format espositivi sono gli asset strategici attorno ai quali strutturata il programma triennale della nuova GAMeC diretta da Lorenzo Giusti.

gamec-bergamo-programma-mostre-arte-2019-anno-nuovo-tiziana-leopizziAttraverso una nuova programmazione di mostre nel 2019 si affronteranno tematiche cruciali per il nostro tempo a conferma della vocazione internazionale della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo. Ecco di seguito un’anticipazione sulle nuove mostre da non perdere.

Dal 17 gennaio al 24 febbraio 2019: Oscar Giaconia; Jacopo Miliani per Artists’ Film International #11; Driant Zeneli
Inaugurano la stagione tre progetti curati da Sara Fumagalli e Valentina Gervasoni: la prima personale di Oscar Giaconia in un’istituzione museale italiana; la presentazione del lavoro di Jacopo Miliani nell’ambito della XI edizione della rassegna Artists’ Film International e lo screening della trilogia video di Driant Zeneli.

Locandieri, falsari, vecchi nostromi, sentinelle, spettri e mostri: i soggetti che popolano i quadri di Oscar Giaconia esposti in Hoysteria, mettono in scena nello Spazio Zero del museo una “degenerazione contemporanea della pittura di genere”. 
 
Per l’undicesima edizione della rassegna Artists’ Film International le curatrici hanno selezionato Jacopo Miliani, presente con due opere video che rielaborano le tematiche trattate nel film Teorema di Pier Paolo Pasolini: Deserto (2017) e TEOREMA TEOREMA TEOREMA (2018).
 
Infine, la Sala Proiezioni ospita la trilogia video When Dreams Become Necessity di Driant Zeneli. Una riflessione sul fallimento, inteso come opportunità per immaginare sentieri ancora inesplorati.

Dal 7 marzo al 19 maggio 2019: Birgit Jürgenssen

Inaugurerà il 7 marzo la prima retrospettiva italiana dedicata al lavoro di Birgit Jürgenssen.
Nei suoi lavori relazioni stereotipate, immagini di bellezza, sessualità e rapporti tra i sessi sono riflessi e decostruiti in modo ironico, come se fossero strati più profondi dell’identità stessa dell’artista. In mostra troverete oltre 150 opere tra disegni, sculture, fotografie, collage, rayogrammi, gouache e cianotipie.

Dal 30 maggio al 1 settembre 2019: Jenny Holzer

Nei mesi estivi il Palazzo della Ragione tornerà a essere sede esterna della GAMeC: Jenny Holzer presenterà al pubblico un’imponente installazione multimediale ideata ad hoc per la Sala delle Capriate. I lavori di Jenny Holzer parlano di violenza, oppressione, sessualità, femminismo, potere. La retorica dei linguaggi dell’informazione e della pubblicità diventa per l’artista uno strumento per affrontare questioni di natura politica e sociale.

Dal 30 maggio al 1 settembre 2019: Luke Willis Thompson; Libera. La Collezione Impermanente #2

Durante l’estate, la GAMeC ospiterà la prima personale in un’istituzione italiana di Luke Willis Thompson. Attraverso il cinema, la performance, la scultura e l’installazione, il suo lavoro si concentra sulla testimonianza come strumento di emancipazione sociale e politica. L’artista presenterà un corpus di lavori appositamente concepito per lo Spazio Zero del museo.

In contemporanea sarà in visione Libera, il secondo progetto del ciclo La Collezione Impermanente. La mostra presenterà un nuovo nucleo di prestigiose opere confiscate alla criminalità in Lombardia dall’Agenzia Nazionale e trasferite al Comune di Bergamo che annovera lavori di Jean Arp, Christo, Sol LeWitt, Giuseppe Penone, Ettore Spalletti, Berlinde De Bruyckere, Emilio Vedova e Andy Warhol.

Dal 14 novembre 2019 al 26 gennaio 2020: Francesco Gennari

A chiusura della stagione 2019 la mostra personale di Francesco Gennari. Un progetto espositivo sul tema dell’autorappresentazione, indagato attraverso opere che esprimono l’apparire dell’artista nella sua fisicità, nella sua emotività, nella sua iconografia.

Tiziana Leopizzi

GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo
Via San Tomaso, 53 - Bergamo

Orari di apertura: lun - dom 10:00 – 18:00; martedì chiuso
Ultimo ingresso: un’ora prima della chiusura

Tariffe:
Intero: € 8,00
Ridotto: € 6,00

Leggi anche:

IL ROMANTICISMO E HAYEZ

Senso Dedicato Collection: Touch of Italian Luxury

Bia Doria. Natura in movimento. La nuova mostra a Palazzo Litta, Milano

Pin It