• Home
  • MODA
  • BE AN IT GIRL: la moda ai tempi dei teen drama

BE AN IT GIRL: la moda ai tempi dei teen drama

downloadblair princess copyi crop top da indossare su jeans short pantaloni e gonne maxw 654

90210. Vi dice qualcosa? I gradini del Met, Serena Van Der Woodsen e i drammi di Brenda e Kelly non vi dicono nulla?
Beverly Hills 90210 dalla California con furore e Gossip Girl con la sua mitica Serena, per un paio di decadi almeno, hanno spopolato , conquistato gli schermi ed il pubblico d’America e d’oltreoceano (di un po' tutti gli oceani probabilmente. )
E’ il 1990 (negli States, due anni più tardi in Italia) quando Beverly Hills 90210 sbarca sugli schermi televisivi. E ci resta almeno fino agli albori del nuovo millennio, facendo imitare, copiare e rivivere nella quotidianità più disparata, stili, trends e caratteri peculiari dei protagonisti più IN della serie tv.
Tutti i teenagers del mondo ambivano a diventare o ad assomigliare a questi giovani americani diventati ormai dei veri e propri idoli di questo successo planetario : c’erano i gemelli Brenda (Shannen Doherty) e Brandon Walsh (Jason Priestley), Dylan McKay (Luke Perry), David Silver (Brian Austin Green), Donna Martin (Tori Spelling), Kelly Taylor (Jennie Garth), Steve Sanders (Ian Ziering) e Andrea Zuckerman (Gabrielle Carteris).
Di questa decennale serie tv, va detto inoltre, prima di decantarne le lodi fashioniste, che vanta un enorme merito: per la prima volta, sdoganò temi delicati come quello della sessualità, dell’AIDS, della droga e dell’alcolismo, raccontando la vita degli adolescenti per quello che erano realmente. Difatti queste tematiche, assieme ai trends tipicamente 90’s, contribuirono alla crescita esponenziale della popolarità del teen drama, e successivamente anche degli eredi televisivi ( come per l’appunto, Gossip Girl e i suoi Millenials).
Senza questa serie, non avrebbero visto la luce titoli come The O.C., Dawson’s Creek, Buffy l’ammazzavampiri e altri ancora: è il più longevo teen drama che, negli anni, si è aggiudicato numerosi premi, tra cui Telegatti e Golden Globe. Avanti, alzi la mano chi ricorda la sigla tv (nonché colonna sonora della vita degli adolescenti) e magari leggendo qui ne sta anche canticchiando il motivetto!
Assaliti da una forte nostalgia per gli anni 90’s , è doveroso ricordare i trends ed i must have inneggiati in Beverly hills : i crop top, le t-shirt larghe, le camicie oversize rubate all’armadio di lui, i body in pizzo, i jeans a vita alta in pieno Levis ‘s style, i flowered dress, le giacche ampie (spesso, anche queste di lui),i cappelli e i mini-bikini. brenda con una t shirt bianca annodata in vita maxw 654
I crop top, ossia i top e le t-shirt formato mignon e lunghe solo fin sopra l’ombelico, sono state il sogno di tutte le ragazze fashion addicted e fedeli allo stile di Brenda e Donna. A prova di rotolini sui fianchi e pancetta. Le t-shirt in genere invece, non hanno mai perso l’ardore e l’auge conquistato nei 90’s : ancora oggi spopolano alla grande , con disegni, ricami e frasi ad hoc stampate. Da indossare negli outfit informali, le t-shirt possono essere infilate dentro ai pantaloni a vita alta, sotto ai vestiti con bretelline o possono essere legate in vita, come faceva Brenda creando un vero e proprio crop top anni ‘90.
E se le camicie da sempre costituiscono un must have nei guardaroba qi qualsivoglia donna , il primato di femminilità va a loro, i body esclusivamente in pizzo o trasparenti. Adatti a tutti di tipi di abbigliamento, dal casual all’elegante, questi capi possono essere indossati anche oggi. I jeans sono, forse, il capo di abbigliamento più amato di sempre. Comodi, si adattano sia alle occasioni semplici che a quelle più glamour. Negli anni ‘90, andavano di moda i jeans a vita alta, lunghi fino alla caviglia. Ai nostri giorni, non sono solo una moda, ma un diktat di stile indispensabile. Il modello più gettonato e vintage di sempre? Il Levi's 501 of course.
i gradini del met
Come già anticipato, forse perché ad indossarli erano i figli dei figli dei fiori, le texture e i pattern floreali, ai tempi di Brenda e Kelly , avevano una certa importanza e sfavillavano su mini abitini inguinali e shorts davvero shorts. Nel caso voleste imitare il genere, puntate ai girasoli, Donna ne faceva incetta e li piazzava ovunque, cappelli inclusi.
Beverly Hills ha agguantato e lanciato nel mondo moltissimi trends ed outfit ma quelli storici restano i completi coordinati a giacche ampie , dalle spalle larghe o imbottite di spalline e dal taglio maschile. Ed in tutta onestà, è stato il must have più acclamato e benedetto dalle donne: per un outfit da ufficio, per nascondere ciccetta e forme poco amate sui fianchi, queste giacche sono perfette,senza dimenticare che donano a chi lo indossa una certa aurea da bossy girl.
Dalla giacca must have ai bikini : se Baywatch vanta la moda dei costumi interi e scollatissimi, il merito della celebrità del bikini va ancora a loro, Brenda , Donna e Kelly (ovviamente, possiamo mai immaginarci Brandon in due pezzi?). 
L’iconico stile californiano targato 90210 è passato alla storia, ha fatto parlare di sé in ogni dove, ha reso celebri capi e trends magari fino ad allora mai presi in considerazione, e guarda caso sono diventati degli evergreen in alcuni casi, in altri sono stati ravvivati e riportati sul piedistallo delle catwalk negli ultimi anni. Eh già , perché lo style 90’s resta nel cuore e se nasci con il gene Beverly, lo resti per sempre.
Nostalgia a parte, questa serie cult ha generato una certa progenie fino ad arrivare all’apoteosi di se stessa : Gossip Girl (XO XO…)
Dieci anni fa andò in onda l'episodio pilota di Gossip Girl, la serie televisiva con protagonista la It girl Serena Van Der Woodsen e le sue indimenticabili sventure nell'Upper East Side, assieme alla sua migliore amica, Blair Waldorf, che di moda ne sapeva una più del diavolo. Abbandonati i ponticelli in città di provincia, i piagnistei e il disagio esistenziale di Dawson's Creek (1998-2003), lasciata la California di Beverly Hills, 90210 (1990 - 2000) e The O.C. (2003 - 2007), Gossip Girl ha portato il pubblico nella East Coast, unendo il classico teen drama ai temi (e al guardaroba) di Sex and the City,
Le chiacchiere stanno a zero: gran parte dell'attrattiva di Gossip Girl è costituita dalle griffe che vi spopolano all’interno, gli abiti stra firmati, i trends ed i must have figli delle iconiche passerelle del momento: quando la serie è andata in onda, tutte a scuola volevano i cerchietti con il fiocchetto di Blair e i maglioncini sportivi di Ralph Lauren. Il costumista dello show è Eric Daman, ex-modello e collaboratore niente di meno che di Patricia Field in Sex and the City. Soltanto per le prime tre stagioni della serie pare che il valore del guardaroba valesse 16 milioni di dollari. Cambiano le serie tv e i trends, ma l’importanza di un guardaroba non si smentisce mai.
Anche se ” La vostra sola e unica fonte di notizie sulle vite scandalose dell’élite di Manhattan ha smesso di tenervi compagnia anni fa”, l’impatto sulla moda di oggi resta molto forte. Moltissimi marchi, fino al 2007, ben noti solo per vere fashion addicted e le studenti di moda, finiscono sulle bocche e nei discorsi di tutti. New York ormai la si conosce bene, grazie ai numerosi stralci di vita architettonica svista ed intravista nell numerose puntate. L’upper East Side diventa un modello di vita, uno stile a cui ambire.
la moda di Gossip Girl è pane per tutti i denti : tocca ogni tipo di genere e stile e soprattutto di stilista, è rock, è shabby-chic, è romantico, è da principessa delle favole.
Chi capitanava la band dello stile ? La più glamour era certamente Serena Van Der Woodsen, alta bionda e bellissima, l’abbiamo vista con centinaia di look, sempre perfetta. Il suo stile per quanto chic, era tutt’altro che classico. E così ce la siamo immaginata in un completo blu di Balmain o in total look by Prada.
gossip blair

L’amica del cuore di Serena è Blair Waldorf, snob e sicura, con una vena di cattiveria, è la Queen B della scuola, dove detta legge su cosa è “in” e cosa no. Il suo stile è ispirato ad Audrey Hepburn, i suoi look sono femminili ed ispirati agli anni sessanta. Per lei il look perfetto è in Diane Von Furstenberg! Poi c’è Jenny, la sorellina prima docile come Heidi sulle montagne, poi rockettara e dark , prediletta si Saint Laurent. 

La moda è in continua, evoluzione, come il cinema, la tv e l’arte, ma il motore principale della vita delle teenagers di tutto il mondo. E’ lei che ne sancisce la provenienza, il carattere, la personalità. Ed è grazie alle nostre serie cult del cuore, che molte di noi hanno imparato che il blu e il marrone non hanno un bel matrimonio insieme, che alcuni tipi di scarpe dal tacco alto si chiamano “pump” e che l’importante, non è lo stile che segui o la tendenza che indossi, ma che quando lo fai tu splenda e brilli , come se fossi il Sole in mezzo a tante nane gialle.

Leggi anche :

Inventa cintura con sensori per non vedenti: premiato a Milano 14enne

ARRIGO SACCHI : UN MITO DA RIDIMENSIONARE

Pin It