"More is more and less is bore" : Iris Apfl colpisce ancora

Arrivarci a 96 anni e non sentirli.

Intramontabili grossi occhiali tondi e neri, a tratti un po' nerd, ed un turbinio tintinnante di gioielli,

67 anni di matrimonio e centinaia, anzi no, migliaia di scarpe ed abiti sfoggiati in giro per il mondo. Pochissime informazioni se paragonate alla grandezza della persona in questione: Iris Apfel, la più longeva icona di stile , fortunatamente ancora in vita.


Molti la ricordano come “la nonnina della pubblicità della Citroen” di qualche anno fa, altri per i suoi look intransigenti e stravaganti, altri ancora per la sua ricca carriera all’insegna della moda , dello stile e del glamour. Impossibile pensare a lei senza i suoi luminosi e sfavillanti gioielli (probabilmente anche un po' pesanti date le forme esagerate ) e alla miriade di colore che alberga i suoi abiti.iris apfel copy
«Non ho nessuna regola, anche perché le infrangerei tutte». Questa è solo una delle numerose frasi/monito della nostra fashion icon che da anni invadono enciclopedie della moda, film, documentari, video, siti internet e social networks.
Iris Apfel è così: un uragano nella personalità, nello stile, nell'anima ribelle che ha vissuto quasi un secolo di storia. Attualmente, è un’icona social da 1.2 milioni di follower su Instagram e ad “appena” 96 anni ha firmato, di recente , il contratto con la ben conosciuta e famosa agenzia IMG Models , diventando uno dei volti ufficiali assieme ad altre top del settore del calibro di Gigi Hadid, Gisele Bundchen e Karlie Kloss, solo per citarne alcune. Tutto merito di quel certo Tommy Hilfiger.
«Iris è un'icona con un talento smisurato» ha detto Ivan Bart, presidente di IMG Models. Un modo per far capire anche alle giovani leve che la bellezza non è tutto e che per emergere serve anche una grande personalità. In questo preciso istante, Iris è la modella più anziana del mondo.
Ma, finora, chi è stata per oltre 90 anni, questa stilosa signora?
Donna ispiratrice, che dell’eclettismo ha fatto la sua fonte primaria di successo ma anche di vita, sotto tutti gli aspetti ed istrionica nel completamento dei suoi pensieri. E proprio per la sua estetica anticonformista e un po’ vintage, la modella statunitense è stata omaggiata con una barbie con le sue fattezze abbigliata con look Gucci. iris turchese copy
Nella sua vita è stata di tutto, nel campo della moda. Interior designer, businesswoman ed icona fashion, Iris Apfel è l’emblema di come un senso innato per lo stile possa trasformarsi in un elisir di lunga vita. Assieme alla sua dose quotidiana di autoironia, difatti, lei stessa ha dichiarato che senza il suo humour sens , sarebbe morta da tempo.
All’anagrafe Iris Barrel, è nata il 29 agosto 1921 nel Queens da padre americano e madre russa. Figlia unica, suo padre Samuel Barrel era un negoziante di vetro, mentre la madre Sadye era proprietaria di una boutique di moda. La sua personalissima estetica è frutto di un viaggio iniziato ai tempi degli studi di Storia dell’arte, all’università, che ne hanno formato una personalità sensibile al gusto artistico ed ai viaggi in giro per il mondo grazie ai quali ha incontrato e fatto sue moltissime differenti culture. Nel 1948 ha fondato insieme al marito Carl Apfel (scomparso lo scorso agosto) la Old World Weavers, azienda tessile che ha chiuso i battenti nel 1992, dopo aver arredato la Casa Bianca per i mandati di ben nove presidenti (Truman, Eisenhower, Nixon, Kennedy, Johnson, Carter, Reagan e Clinton), annoverando tra i clienti anche nomi del calibro di Estée Lauder e Greta Garbo.
«Quando non ti vesti come tutti gli altri non devi neanche pensare come tutti gli altri».
Il suo stile? Rifiuta Chanel, “less is more” non fa proprio a caso suo,mix di elementi haute couture e capi acquistati nei mercatini del vintage e dell’usato : un amore per i jeans e per gli accessori, passione, questa, tramandatale dalla madre. I suoi iconici outfit sono una celebrazione ed un connubio trascendentale fra amore ed arte: basti pensare alle stampe indossate, alle pellicce che sembrano disegnate sul suo corpo come se fosse una tela, per lei stile non è sinonimo di apparenza, ma conoscenza di sé ed introspezione profonda, un viaggio che necessita di tempo e tanti anni.
Iris è anche scrittrice: il suo volume «Iris Apfel, Accidental Icon», composto da foto e da un'autobiografia, racconta la sua carriera mixata alla sua vita privata.iris wow
«Nella vita devi provarci, sempre. Hai un unico viaggio. Devi sempre ricordatelo».
Consapevoli di cotanta rara stilosità, nel 2005 i dirigenti del MET di NY hanno dedicato alla Apfel una mostra denominata “l’uccello raro della moda”. Nel 2011 yoox.com ha messo in vendita i gioielli da lei realizzati, ricchi di fascino esotico, mentre Mac Cosmetics le ha dedicato una capsule collection. Ma ancora, Albert Maysles le ha dedicato un documentario che la autocelebra , intitolando “ Iris”, mentre Ari Seth Cohen, il creatore del blog Advanced Style, all’icona fashion le ha dedicato persino un festival, l’Iris lovefest, per omaggiarla ancora una volta .
Donne come Iris non nascono così tanto spesso, è lei è un vivente manifesto di valori femminili e lezioni di vita che poi , alla fine della propria arrivano a comprendere. Non è solo un’icona di stile, è un modello di vita, che va al di là dell’estetica apparenza.
Molte ragazze e giovani donne schiave della quotidiana routine meccanica e rinchiuse fra strette mura asfissianti sia reali che di pensiero, dovrebbero leggere più Iris e ascoltare meno gossip leggeri : chissà magari, dentro qualcuna di loro si nasconde una piccola Iris Apfel che non vede l’ora di venire fuori e scalpitare nel mondo. iris smile
«"Vivi e lascia vivere" è il mio motto, non me ne sto seduta a giudicare gli altri».

 

 

 

 

 

 

 

 

:

Leggi anche:

Venezuela: la Lega di Salvini appoggia Maduro?

NON TUTTI I GIOVANI SONO BRUCIATI (DLL' ALCOOL, DALLA DROGA...)

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.