• Home
  • CRONACA
  • Formula 1 in lutto per la scomparsa del noto direttore britannico

Formula 1 in lutto per la scomparsa del noto direttore britannico

bandiera scacchiLo storico direttore di corsa, Charlie Whiting, aveva 66 anni e la sua dipartita ha scosso l'intero mondo della Formula1. La causa del decesso è stata attribuita a un'embolia polmonare che si è rivelata del tutto fatale

Mancavano davvero pochissimi giorni dall'inizio del Mondiale 2019 della Formula 1 che, come di consueto, si svolgerà a Melbourne, in Australia ma purtroppo il mondo della corsa ha dovuto fare i conti con una grave scomparsa che ha scosso letteralmente tutti.

Parliamo di Charlie Whiting che aveva 66 anni, il famoso Race Director britannico in carica dal 1997, la cui esistenza è stata stroncata da un'embolia polmonare che l'è costata la vita. L'uomo ha sempre fatto parte del mondo delle corse, tant'è che la sua carriera ha avuto inizio nel lontano 1977 anno in cui ha incominciato a lavorare nel team Hesketh, per poi passare negli anni '80 alla Brabham. Nel 1988, invece, è riuscito a entrare a far parte della Federazione e nel 1997 ne è divenuto direttore.

Le parole del presidente della Fia

Il mondo è letteralmente scioccato dalla notizia emersa stamani. Ne è un esempio il presidente della Fia, Jean Todt che ha riferito: “È con immensa tristezza che ho saputo della morte improvvisa di Charlie. Lo conoscevo da molti anni ed è stato un grande direttore di gara, una figura centrale e inimitabile della Formula 1 e che ha incarnato l'etica e lo spirito di questo fantastico sport. La Formula 1 ha perso un amico e un ambasciatore carismatico. I miei pensieri, quelli della FIA e di tutti i protagonisti del Mondiale vanno alla sua famiglia”.

Il comunicato della dipartita di Charlie Whiting

Qui di seguito, vi riprotiamo integralmente il comunicato ufficiale della FIA relativo alla scomparsa del Race Directore: “Il direttore della FIA della F1, Charlie Whiting, è purtroppo scomparso questa mattina (14 marzo 2019) a Melbourne, all'età di 66 anni, a causa di un'embolia polmonare, tre giorni prima del GR Australia che aprirà la stagione di F1”.

In molti sono ancora increduli, nonostante abbiano ormai appreso la triste notizia. Ma ciò che resta è sicuramente il ricordo di un uomo che ha fatto la storia di uno degli sport più belli al mondo.

Eleonora Boccuni

Pin It