• Home
  • CRONACA
  • Sindrome Juventus: troppi arbitri sembrano averla

Sindrome Juventus: troppi arbitri sembrano averla

pallone calcioNon siamo alla sindrome di Stoccolma, ma la rasentiamo. Appena gli arbitri scorgono le casacce bianconere, in particolare che calpestano l'Allianz Stadium, vanno in confusione e sembra si dimentichino l'obiettività della direzione.

Sembra d'esser ritornati negli anni Settanta, quando per colpa (in alcuni casi addirittura confessata, come fece onestamente, Rosario Lo Bello) delle casacche nere, i rossoneri persero almeno tre scudetti. Tutti, guarda un po', andati ad arricchire la bacheca juventina.

Se alla forza intrinseca della squadra si uniscono favori arbitrali, il gioco si fa sporco. Consapevolmente e inconsapevolmente che sia. 

A Torino, sabato, il Milan ha perso per due rigori negati. E non c'è var che tenga, se alla fine ogni episodio viene interpretato in maniera univoca (e sfavorevole per una squadra).

Fa bene Leonardo ad indignarsi ma servirebbe, a questo punto, un intervento di Gazidis, deciso al limite della provocazione, per svegliare il designatore e i direttori di gara in generale. Sperando che qualcuno di costoro si salvi dal fascino, parecchio pericoloso, della Vecchia Signora.

Ciò non toglie, ovviamente, i consueti demeriti a Gattuso, protagonista, in negativo, di questo finale di stagione; il quale rischia di escludere per l'ennesima volta il club di via Aldo Rossi dalla Champion. 

Il cronista non ama il var, e lo considera uno strumento inquinante, di là dall' ipocrisia imperante e delle intenzioni (magari di tornaconto economico) dei suoi fautori. 

Fossimo onesti, ad ogni mischia in area il gioco andrebbe fermato, perché sicuramente in ogni mischia almeno un episodio eclatante sussiste. Ma questo è un altro discorso, seppur importante ma di fronte alla potenza della moda ogni obiezione (sensata) si frantuma. La Storia insegna e non solo quella.

Perciò, per concludere, un appello ad una maggior trasparenza del comportamento arbitrale è scontata ma serve a poco se Elliott non mette in campo - è il caso di dirlo - la sua potenza. Non c'è solo l'Uefa in Svizzera dove sfoggiarla…..

Gaetano Tirloni

Pin It