Wired Next Fest 2019: Il futuro è qui

wired 640x427Da venerdì 24 a domenica 26 maggio, torna ai giardini pubblici Indro Montanelli, Wired Next Fest.

Evento patrocinato dalla rivista Wired, è legato al tema della tecnologia e dei cambiamenti che essa potrà portare nella nostra vita in un prossimo futuro. Sarà una tre giorni pregna di incontri, concerti, laboratori e workshop con relatori da tutto il Mondo.

Il Villaggio Wired

Accedendo ai giardini dai Bastioni o da Corso Venezia, ci si troverà in un vero e proprio villaggio. Per avere informazioni su ciò che sta accedendo al momento, basterà chiedere all'info point. Di fronte ad esso, si potrà accedere alla Wired House, dove nelle due sale principali, si terranno gli incontri clou della tre giorni milanese. Muovendosi, consigliamo una visita al FabLab, laboratorio di fabbricazione digitale, nel quale è presente una mostra dedicata a Leonardo e le sue macchine. I modelli di Leonardo sono stati  riprogettati e creati con stampanti 3d. Due volte al giorno, ci sarà anche un workshop dedicato agli studi di ottica vinciani. Uno spazio è dedicato anche alla realtà virtuale. Segnaliamo, che all'interno dello spazio vi sarà la possibilità di assistere in anteprima allo spettacolo Segnale di Allarme di Elio Germano con visori in virtual reality. 

I protagonisti

Tanti i nomi presenti alla manifestazione. Le due star internazionali saranno Jimmy Wales e Edward Snowden. Se Snowden vi ricorda qualcosa, è perché su di lui è anche stato fatto un film nel 2016 diretto da Oliver Stone. Agente della CIA e informatico, ha rivelato diversi programmi top-secret di Stati Uniti e Regno Unito. Jimmy Wales invece, è il fondatore del progetto Wikipedia. Entrambi terranno due conferenze pomeridiane.

Tra i protagonisti nazionali, oltre a Massimo Pitis, direttore artistico di Wired, tanti i nomi della cultura e dello spettacolo. Citiamo tra i tanti Carlo Cottarelli, Mario Calabresi, Alessandro Borghi e Roberto Bolle

I concerti

Al Live Stage, nelle serate di venerdì e sabato tanta musica dal vivo. Si parte venerdì 24 con tre nomi importanti della scena musicale italiana: Ghemon, Daniele Silvestri e Manuel Agnelli

Rapper e cantautore, Ghemon ha partecipato all'ultimo Sanremo con il brano "Rose Viola".

Anche Daniele Silvestri era presente a Sanremo con "Argentovivo", ma la sua carriera è molto più lunga e fra i suoi successi ricordiamo "il mio nemico", "Salirò" e "La paranza".

Manuel Agnelli, è lo storico leader degli Afterhours,  gruppo alternative rock italiano. 

Sabato 25, invece line up con diversi nomi internazionali. A fare da padroni della serata ci saranno gli Ofenbach, giovanissimo duo parigino che hanno ottenuto il quadruplo disco di platino con la loro hit Be Mine.

Inoltre tanta dance con Ivreatronic feat. Cosmo e Mark & Kremont.

C'e questo e molto altro. Wired Next Fest vi aspetta questo week end. L'ingresso è libero.

 

Wired Next Fest 2019

Quando: da venerdì 24 a domenica 26 maggio 2019

Dove: Giardini Indro Montanelli  Milano - MM1 - Palestro, Porta Venezia

Ingresso libero

 

Leggi anche:

Open House Milano 2019

Erbe del Casaro 2019

In scena al Fontana Il Sogno di una notte di mezza estate.

Pin It