• Home
  • EVENTI
  • Il Giardino delle Esperidi Festival 2019

Il Giardino delle Esperidi Festival 2019

giardino esperidi 2019 1La quindicesima edizione de Il Giardino delle Esperidi Festival si terrà venerdì 21 giugno a domenica 7 luglio per tre weekend nei borghi e sui sentieri del Monte di Brianza.

Il Giardino delle Esperidi Festival 2019

Temi di questa edizione saranno gli alberi, il loro respiro silenzioso, la forza delle loro radici, il nutrimento delle loro foglie, il riparo dei loro rami che dialogano con il cielo, oltre all’azione del camminare.

Quest’anno il Festival valorizzerà in particolare il tema ecologico legato al mondo delle piante, esplorato con lo sguardo e la ricerca dell’arte performativa, con l’incontro informale tra artisti e pubblico attraverso otto cene conviviali allestite nei luoghi degli spettacoli, nelle piazze dei paesi, nelle cascine e nel parco di via Villa Sommi Picenardi.

Il Giardino delle Esperidi Festival, curato da Michele Losi, è un progetto di Campsirago Residenza con il sostegno di MIBAC, Regione Lombardia, Fondazione Cariplo, Comuni di Colle Brianza, Ello, Olgiate Molgora, in collaborazione con gli abitanti di Figina, frazione di Galbiate. Ha il riconoscimento di Europe For Festivals, il patrocinio della Provincia di Lecco. Sponsor Baggi, Natì, Acel Service.

Il programma di giugno

Il Giardino delle Esperidi 2019 si apre il 21 giugno, giorno del solstizio d’estate, con la prima nazionale di Berta_canto alla terra di e con Alessandra Pasi, dedicato a Berta Isabel Càceres Flores, attivista indigena Lenca, assassinata il 3 marzo 2016.

Per sabato 22 giugno ci sarà la prima nazionale di Alberi Maestri, performance itinerante di Pleiadi che, da Villa Corna di Olgiate, condurrà il pubblico su un sentiero nel bosco fino al borgo di Campsirago.

Poi Camilla Barbarito porterà sul palco di Campsirago Residenza il concerto Il sentimento popolare, con Fabio Marconi alla chitarra, Raffaele Kohler alla tromba e Alberto Pederneschi alla batteria. Infine, ci sarà la perfomance Alberi di Silvia Girardi, ispirata alla capacità di movimento delle piante e alla fotosintesi.

La notte prima di San Giovanni proporrà un cammino su sentieri illuminati sino al prato dell’eremo di San Genesio, con i sei musicisti del Collettivo Amigdala con Elementare, performance musicale vocale.

Al tramonto di domenica 23 giugno, nei prati della cascina di Figina, tra i luoghi naturali più suggestivi del Monte di Brianza, ci saranno Kodama di Marta Lucchini, minuta liturgia silvestre di trasfigurazioni per un giardino interiore di apparizioni e metamorfosi, e Odisseo del Teatro del Lemming, oltre a Bartleby, tratto dal testo di Herman Melville, interpretato da Luca Radaelli e diretto da Renato Sarti.

Venerdì 28 giugno Sista Bramini, pioniera italiana del Teatro natura, tornerà alle Esperidi con Viaggio di Psiche, poi Giuseppe Semeraro in Digiunando davanti al mare dà vita a un intenso monologo a più voci, scritto da Francesco Niccolini e dedicato alla vita del poeta e pacifista Danilo Dolci.

A chiudere la serata la giovane compagnia bolognini-costa, presenterà l’anteprima di Quando non c’era ancora niente ma c’era il tuo cuore.

Sabato 29 giugno si terrà a Campsirago Residenza lo spettacolo L’altro giorno di Teatro elettrodomestico, nato dai corti d’animazione dell’argentino Pablo Noriega, cui seguirà Raptus di Rossella Dassu che affronta il tema del femminicidio e il musicista berlinese Chris Imler, simbolo della scena musicale underground tedesca degli ultimi tre decenni.

Ad accogliere il pubblico domenica 30 giugno ci sarà Non ho l’età di Riserva Canini, un viaggio dentro il mistero del Tempo, mentre di sera l’attore pugliese Luigi D’Elia terrà Cammelli a Barbiana, Don Lorenzo Milani e la sua scuola, oltre allo spettacolo-concerto Preludi all’Amore, con i musicisti Bevano Est.

Il programma di luglio

Per la serata di venerdì 5 luglio, a Villa Gola di Olgiate Molgora, appartenuta al pittore Emilio Gola, la danzatrice Chiara Ameglio proporrà il suo primo lavoro come coreografa e autrice, Trieb. L’indagine, mentre a Villa Sommi Picenardi andrà in scena la prima nazionale di Angst. Il dramma perfetto di Giulietta De Bernardi.

Sabato 6 luglio il Festival delle Esperidi vedrà la prima nazionale di Piccola patria di Lucia Franchi e Luca Ricci, mentre Filippo Michelangelo Ceredi in Between me and P. porterà in scena il suo dramma familiare.

Domenica 7 luglio nell’yurta si terrà uno spettacolo multisensoriale sull’infanzia, Sisale di Scarlattine Teatro, mentre si sera, presso i palchi sospesi di Campsirago Residenza, Antonello Cassinotti presenterà Beuys ovvero del territorio utopico, oltre a Medea. Live in Corinth di e con Elena De Carolis, mentre la chiusura sarà con Anricorpi – Studio, un viaggio-inchiesta in quattro paesi europei di bolognaprocess.

 

Leggi anche:

Estate Sforzesca 2019

Milano Summer Festival 2019

Drive-in all'Idroscalo organizzato dal Cinema Bianchini

Pin It