• Home
  • EVENTI
  • Barrio Latino - Festival Latino 2019

Barrio Latino - Festival Latino 2019

barrio latino 1L’estate di Milano e della Lombardia si arricchisce di un evento unico gli amanti del ballo, Barrio Latino - Festival Latino, che si terrà dal 5 al 14 luglio presso l’Area Feste in via Verdi a Vizzolo Predabissi, vicino a Milano.

Il Barrio Latino

La passione che spinge a muoversi in maniera armonica al ritmo della musica latino americana, potrà trovare sfogo nel salsodromo, la grande pista del “Barrio Latino, dove ballerini alle prime armi o esperti, maestri e allievi daranno sfoggio della propria bravura, tra passi e figure di salsa, bachata e degli altri ritmi latini.

Si ballerà ogni sera, dalle 19 alle due di notte, con dj e animatori e nei week end (sabato e domenica gli appuntamenti raddoppieranno con l’inizio delle attività alle 12 e l’aggiunta del barriño, una pista secondaria dove passeranno vari brani revival, al fine di ampliare l’offerta musicale e far divertire proprio tutti.

In console si alterneranno Dj Andrea Delta (07, 10, 11, 14), Dj Jerry (05, 06, 12, 13), Dj Lino (06, 12), Dj Rocco (08, 09), Tony Latino (05, 13), Maury Dance (06, 13) oltre ad alcuni stage di salsa, bachata, bachatango, bachata sensual, kizomba, cha cha cha, a cura di professionisti del settore.

Quelli più sicuri delle proprie possibilità potranno iscriversi alla gara di ballo, divisa in principianti (salsa e bachata), intermedi (salsa e bachata), avanzati (salsa e bachata), latin show (ballo coreografico con più componenti) con primo premio un viaggio per due persone.

Da mangiare ci saranno i piatti tipici dai sapori gustosi, come ad esempio ropa vieja, picanha, buffalo burger, burritos, chili, tagliate, churros, abbinati a coloratissimi cocktail da sorseggiare.

Nel corso delle due settimane di festa ci saranno anche giochi, un flashmob e molte altre sorprese.

Vizzolo Predabissi

Il nome così particolare di Vizzolo Predabissi deriva dall'antica Vicociolus, un diminutivo del latino vicus, e dalla famiglia dei Predabissi, per la precisione da Sofia Predabissi vedova Alfieri che nell'Ottocento possedette tra il Milanese e il Lodigiano vasti beni, e che nel 1863 ottenne con un decreto di far aggiungere al toponimo storico locale il proprio cognome.

Le terre di Sofia erano nella frazione Calvenzano, dove si trova anche l'antica chiesa di Santa Maria Assunta che è la massima attrattiva storico-artistica in zona.

Un documento del 1093 attesta che una famiglia de Meregnano, oggi nota come Melegnano, ottenne l'autorizzazione a cedere una sua chiesa situata a Calvenzano a una comunità cluniacense, che due anni più tardi l'aveva trasformata in abbazia.

Nel 1558 il monastero fu ridotto a commenda e in seguito passato al Capitolo milanese.

Alla guida del feudo ci furono i Visconti, Giovanni Francesco Bascapè nel XVI secolo e, nell'Ottocento, Sofia Predabissi e vani sono stati i tentativi di aggregarla al comune di Melegnano: gli ultimi due risalgono all'era fascista e al 1946.

Dal punto di vista monumentale, oltre alla chiesa parrocchiale, è da vedere la chiesa di Santa Maria Assunta, costruita, in stile romanico, dai monaci cluniacensi sul finire dell'undicesimo secolo e sottoposta nel corso dei secoli a più rifacimenti, con un portale dove sono scolpite diverse scene dell'infanzia di Cristo.

 

Leggi anche:

Santarcangelo Festival 2019

Drive-in all'Idroscalo organizzato dal Cinema Bianchini

Il Giardino delle Esperidi Festival 2019

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI