Salento – Tragedia di Ferragosto 2019

elicottero soccorso pixabayMorte bianca nel Salento. Ennesima brutta notizia registratasi nei pressi di un resort sito a circa 10 km da Lecce sito sulla spiaggia, ove una bambina di un anno è stata colta da un malore ed è stata immediatamente trasportata al nosocomio più vicino. La piccola è apparsa sin da subito in gravi condizioni, tant'è che dopo essere approdata in elicottero al Policlinico, mediante una tac si è scoperto che la piccina aveva un'emorragia cerebrale. Quest'ultima, però, non le ha lasciato scampo, costandole la vita.

Una bambina di un anno è spirata nella giornata di venerdì 16 agosto dopo aver accusato un malore in una spiaggia del Salento. Per la precisione, lo spiacevole avvenimento è accaduto nel resort di Spiaggiabella, distante quasi 10 km da Lecce, mercoledì 13 agosto.

Dopo essersi sentita male, la piccola è stata trasportata d'urgenza da un infermiere militare che si trovava sul posto. Dunque, l'arrivo al “Vito Fazzi” del capoluogo salentino ha permesso di valutare la gravità della situazione, decidendo così di optare per un secondo trasferimento.

Infatti, la piccina doveva essere trasportata al “Bambin Gesù” di Roma con l'elicottero, ma, a un tratto, codesto trasferimento è stato poi interrotto a Bari con conseguente ricovero al policlinico. Il motivo? Le condizioni di particolare gravità della povera piccola, ormai in coma. Per la precisione, alcune ricostruzioni giornalistiche avrebbero evidenziato il fatto che la tac ha fatto emergere un'emorragia cerebrale.

 

La dipartita della bambina

Ed ecco che, a distanza di ore, giunge una terribile notizia che ha straziato i genitori e i parenti della piccola. Venerdì 16 agosto viene registrato il decesso della piccina di un anno. La causa scatenante è stata proprio l'inarrestabile emorragia cerebrale che è costata la vita alla povera vittima.

Purtroppo, i vari tentativi fatti dopo il malore accusato in spiaggia, sono risultati del tutto vani.

Nonostante il tempestivo e immediato intervento di un infermiere militare e i conseguenti e relativi trasferimenti nei molteplici nosocomi, non hanno contribuito a salvare la vita a questa piccola innocente.

Una notizia del genere risulta essere sempre sconvolgente, sia per la giovane età e sia per l'immane sofferenza provocata da quanto accaduto. Infatti, in molti si stringono e sono vicini al dolore che ha colpito la famiglia della suddetta.

Una morte bianca in un periodo e a un'età in cui il gioco, la spensieratezza e il divertimento dovevano essere i principali fattori ed elementi di una piccola vita.

 

Eleonora Boccuni

Pin It

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI