• Home
  • EVENTI
  • Diabolik ed Eva Kant contro il bullismo

Diabolik ed Eva Kant contro il bullismo

69714267 2980077948731165 3471607329324007424 oIn uscita il 1° ottobre in edicola, il nuovo albo di Diabolik, Violenza di classe, è dedicato a un tema di grande attualità: il bullismo nelle scuole con Eva Kant, la compagna del criminale, che si trova ad affrontare tre bulli, conoscendo questa realtà purtroppo molto presente nelle scuole italiane.

La collaborazione con Pepita Onlus

In occasione dell’uscita dell’albo, con una pagina speciale, sarà annunciata la collaborazione con la cooperativa sociale Pepita Onlus. La cooperativa è da 16 anni impegnata nella lotta contro ogni forma di bullismo nelle scuole elementari, medie e superiori d’Italia, per un messaggio importante che aiuti a comprendere quanto sia importante isolare i bulli e reagire chiedendo aiuto.

Gli esperti di Pepita Onlus, durante i loro interventi nelle classi di tutta Italia, porteranno l’albo come spunto di riflessione per approfondire le tematiche dedicate al bullismo.

L'attenzione di Diabolik ai temi sociali

Negli anni, episodi di Diabolik sono stati dedicati ad argomenti “sociali” come la droga, la prostituzione, la violenza sulle donne, l’omofobia, ma è la prima volta che si affronta il tema del bullismo, difficile da inserire nel contesto del Re del Terrore fatto di colpi milionari, fughe rocambolesche, trucchi mirabolanti.

Mario Gomboli, direttore responsabile di Diabolik, ha detto che “Dovevamo trovare il taglio giusto per una storia dedicata al bullismo, perché Diabolik vive nel nostro mondo popolato da ricconi, narcotrafficanti e criminali ma anche, appunto, da bulli. Ci siamo impegnati a inventare un episodio in cui elementi tradizionali si sovrapponessero a una situazione difficile all’interno di una scuola in difficoltà. Evitando moralismi e buonismi e contemporaneamente giocando sul carattere di Eva, protettiva nei confronti dei deboli vessati dai prepotenti. Senza comunque mai dimenticare il pragmatismo criminale della diabolika coppia”.

L'albo dedicato al bullismo

Per fare la sua parte nel piano criminale di Diabolik, Eva Kant è impegnata, come supplente, nel ruolo di una professoressa di liceo della quinta D, una classe frequentata da un terzetto di bulli impuniti.

Anche se abituata alla violenza, la compagna del Re del Terrore è sconcertata dal comportamento dei tre ragazzi e di chi li protegge per paura o ignavia. Quando Eva s’illude di aver aiutato la vittima dei ragazzi a sfruttare a suo vantaggio la situazione, entra in gioco una variabile che metterà in pericolo la sua vita.

"Fare prevenzione significa muovere le coscienze – dice Ivano Zoppi, Presidente di Pepita Onlus - e per questo abbiamo creduto in questo progetto. Per formare i ragazzi a nuovi valori occorre unire divertimento e informazioni. Il coinvolgimento diretto li aiuta a superare le distrazioni, poi l'ascolto è il vero motore. I nostri giovani hanno voglia e bisogno di raccontarsi, a volte una storia è l'occasione per iniziare".

Come partecipare al progetto

Fino al 30 settembre le scuole di Milano e provincia possono candidarsi scrivendo a info@pepita.it per accogliere un incontro formativo interattivo di due ore con ragazzi e insegnanti, accompagnati da un disegnatore che illustrerà come nasce un fumetto.

 

Leggi anche:

Cosa fare questo weekend a Milano? 27-29 settembre 2019

Belvedere di Palazzo Pirelli per ammirare Milano: aperto gratis domenica 29 settembre

21 luglio 1969: quel giorno sulla Luna, convegno all'Abbazia di Mirasole 

FestivalFuturo: Altroconsumo è stare bene

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI