La castagnata.... che meraviglia

  • Nadia Bolgiani

castagne pixQuando arriva l’autunno, a pochi chilometri da Milano il nostro territorio offre davvero tante località per organizzare una bella castagnata!!

Dal punto di vista pedagogico, andare per i boschi a cercar castagne è un’esperienza ricca di spunti e di stimoli, nonché sicuramente l’occasione per aggiungere un bellissimo ricordo nel baule della vita...

Domenica scorsa, per esempio, ci siamo recati in Alto Lario (75 minuti da Milano) ed equipaggiati con scarponcini e guanti abbiamo iniziato la nostra avventura inoltrandoci nel bosco.

Salendo sulla montagna ci si è svelato un panorama mozzafiato: il Lago di Como, visto dall’alto con la sua caratteristica biforcazione, l’Adda, che vi si versava in modo nettamente visibile, e più a Nord il Mera, dalla forma meno definita... sullo sfondo Alpi e Prealpi, da riconoscere e nominare... insomma, uno spettacolo! Direi una bellissima lezione di geografia “on life”.

Poi, camminando camminando, ecco i primi ricci per terra!!! .. che entusiasmo!!!

E qui abbiamo potuto toccare “con mano”, (letteralmente!!!) la poesia appena studiata a scuola, intitolata “La castagna”, osservando  numerosi dettagli sulla conformazione del riccio e dei frutti al suo interno, nonché le caratteristiche del castagno e la relazione tra l’età della pianta e la dimensione dei frutti.   

Poi, aguzzando la vista per cercare meglio, abbiamo individuato diversi tipi di funghi, anch’essi elementi autunnali davvero interessanti nella loro varietà e sempre un po’ “magici”...

Eh sì, perché non dimentichiamolo: con i bambini non si può fare a meno della magia!! E ricordiamoci che essa ci accompagna sempre nella vita, se sappiamo vederla... e il bosco, si sa, è naturalmente magico!!!  

E così, proseguendo con stupore, abbiamo incontrato gli apicoltori che, ben protetti, raccoglievano il miele dalle “casette” delle api; poi un gentile abitante del bosco, con un mezzo di trasporto difficilmente visibile in città, che ci ha invitati a raccogliere le castagne dei suoi alberi, famosi per produrre frutti prelibati; ed infine ci siamo imbattuti in un piccolo pettirosso smarrito e lo abbiamo aiutato a ritrovare la strada di casa.

Insomma: da tre ore di passeggiata nel bosco si potrebbe lavorare sui banchi di scuola per delle settimane...

Quindi forza!... Preparate lo zaino, questa volta da montagna, mettendoci una gustosa merenda, cappellini e k-way come sempre, e naturalmente, la fantastica borraccia “ecologica” che è stata donata a tutti gli studenti di Milano (che ne sono entusiasti!) ... e buon divertimento a tutti: grandi e piccini!!

Maestra Nadia

Leggi anche:

Castagnata con bambini in Lombardia: dove andare
La castagna in cucina: ricette e curiosità
Ottobre: mese dei funghi, delle castagne e…

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI