Alda Merini 2019, in scena per MTM

foto locandina vert. cs ok jpgDa venerdì 1 novembre a domenica 3 novembre approda presso la Sala Cavallerizza di C.so Magenta 24 a Milano: Senza Filtro. Uno spettacolo per Alda Merini.

Diretto e sceneggiato da F. Visconti e R. Rapisarda, Senza filtro è “la notto dopo”.
Il Primo di novembre, siamo al Bar Charlie sul Naviglio di Milano luogo amato da Alda, una donna per la quale amore, generosità, sofferenza, fuga, abbandono e placida rassegnata lotta sono portati all’eccesso, ai limiti del compiuto e del razionale.
Echeggiano le voci dei protagonisti della sua vita: Pier, Ginetta, Giancarlo, Renato… Vite intrecciate inesorabilmente a quella di Alda. Placido ricordo. Come quello della poetessa tormentata, la cui memoria scuote e fa dibattere estimatori e detrattori sul limite tra arte, veggenza e follia.
Si odono le voci risuonare accompagnate dalla melodia del Charlie. Finalmente sulla scena, il backstage di una vita discussa, di una poetessa condannata e salvata dalla sua stessa arte.

Lo spettacolo si pone come una sorta di indagine che, sotto mentite spoglie, ci porta ad analizzare gli aspetti meno appariscenti della vita di Alda Merini, facendoci cullare dai malinconici aneddoti selezionati per noi dal regista.

Una vita “in piazza”, indagata e sviscerata dall’opinione pubblica, che trova conclusione nel magico, dolce e malinconico raccoglimento della Sala Cavallerizza.

Uno spettacolo che si propone ammaliante. Difficile perché sfiora la vita di uno dei “mostri sacri” della letteratura moderna, intenso perché bisogna trovare il coraggio di accettare la realtà in tutta la sua esondante vitalità, senza schermi e senza pregiudizi. Eterna missione del teatro moderno.

Riusciranno nell’intento? Sicuramente merita di apprezzarlo personalmente.

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI