Il Monza vola, Berlusconi si consola

  • Gaetano Tirloni

stemma monza calcio

Il Monza vola in serie C e salvo capottate masochistiche dovrebbe approdare, la prossima estate, in B.

Dopo qualche anno di rodaggio, la squadra briantea ha imboccato la strada del successo, favorita da una base finanziaria che le rivali non possono permettersi. Altro che Fair Play Finanziario di platiniana (e sciagurata) memoria.

Berlusconi riscopre dunque la gioia delle vittorie, mentre il suo ex club arranca nelle zone basse della classifica.

Squadra ben calibrata per la terza serie, composta unicamente da italiani, ha in Brocchi un trainer adeguato per le sue dimensioni. Grazie ad una rete di osservatori di prim' ordine, il Monza ha un vivaio d'eccellenza, che permette di guardare con fiducia anche al futuro.

Molto difficile che i propositi di Berlusconi (portare il Monza in A entro tre anni) possano realizzarsi; tuttavia che alla massima serie ci arrivi, dubbi non ce ne sono. 

Diversi commentatori tendono ad attribuire a Galliani il merito degli odierni successi; ma in verità l'amministratore delegato dal cranio lucido è solo una figura di vetrina, senza molte pretese. Il lavoro pesa interamente su Antonelli, direttore sportivo, che, al pari di Braida dei tempi d'oro rossoneri, è uno scopritore di talenti assai quotato. 

I tifosi biancorossi già pregustano un derby con il Diavolo; e viste le sue condizioni, alle quali non sembra esserci rimedio, possono sperare anche in una vittoria. 

Gaetano Tirloni

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI