• Home
  • MOSTRE
  • Il Cenacolo di Leonardo da Vinci: Dalle crepe la luce

Il Cenacolo di Leonardo da Vinci: Dalle crepe la luce

L’Associazione Rivela propone una mostra sul Cenacolo di Leonardo da Vinci per il cinquecentesimo anniversario della sua morte con un percorso relativo al suo periodo milanese presso la corte degli Sforza.

invito bpm 2Nel suo soggiorno milanese presso la corte di Ludovico il Moro, abbandonata Firenze, Leonardo fu attirato dalla città lombarda, diretta verso le aperture alle correnti culturali dell’Europa e alla dimensione della ricerca, della matematica e della meccanica.

Leonardo è spinto dal desiderio di scoperta e la pittura non basta più al suo enigmatico ed eclettico talento, caratterizzato dall’attenzione minuziosa alla realtà e dalla curiosità che lo spinge alla ricerca e all’applicazione.

Il desiderio lo spinge e gli dona uno sguardo al reale che altri non hanno, che lo rende capace di cogliere il macrocosmo nel microcosmo, il Mistero nel dettaglio.

Di questo periodo milanese, L’Ultima Cena, dipinta nel refettorio di Santa Maria delle Grazie sicuramente il capolavoro, dove Gesù nel Vangelo di Giovanni pronuncia la frase “In verità vi dico uno di voi mi tradirà”.

Leonardo riproduce le reazioni degli apostoli, travolti delle parole di Gesù, che posa le braccia sulla mensa, in un gesto di abbandono, e Leonardo mostre il momento dell’istituzione dell’Eucarestia con quello del tradimento, mostrando il profondo rispetto nei confronti della libertà umana.

Nel volto e nella postura di ogni apostolo si notano gli studi di fisiognomica di Leonardo, che ha studiato ogni figura in dettagliati disegni preparatori, come se le caratteristiche dei vari apostoli riassumessero le fattezze dell’umanità.

La mostra invita a rispecchiarsi in quei volti, per mettersi in rapporto con l’amore di Dio, che è pane di vita nell’Eucarestia e dono di salvezza nel sacrificio della Crocefissione, così le crepe del dipinto manifestano dunque la luce della salvezza, come la fragilità degli Apostoli e forse anche di Leonardo diventa annuncio del Mistero.

Il cuore della mostra è una riproduzione del Cenacolo in scala 1:2, per mettere in risalto l'origine profondamente umana del genio creativo e del lavoro dell'artista.

La mostra ha un forte legame con i più giovani, in particolare nel mondo della scuola, anche per il tramite di progetti di Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento-, come già avvenuto in altre iniziative promosse dall'associazione.

La prima esposizione della mostra è allestita fino al 31 gennaio, a Verona, presso la sede del Banco BPM di Palazzo Scarpa, seguiranno circa 50 tappe sull'intero territorio nazionale.

La mostra sarà visitabile negli orari di apertura della filiale dalle 8.20 alle 13.20 e dalle 14.30 alle 16.

Leggi anche:

A PALAZZO REALE, UNA GRANDE RETROSPETTIVA DEDICATA A LETIZIA BATTAGLIA

L’ADORAZIONE DEI MAGI DI ARTEMISIA GENTILESCHI IN MOSTRA AL MUSEO DIOCESANO

MILANO MODA ARTE E CHARITY CON ESTER CAMPESE

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964 MILANO TORINO PAVIA RIMINI