Platonov in scena al Teatro Fontana

platonov3 ph manuela giusto csDal 14 al 19 gennaio va in scena al Teatro Fontana, Platonov di Anton Chechov, testo giovanile del celebre drammaturgo russo ritrovato nel 1921 dopo essere stato nascosto dalla sorella di Chechov durante la rivoluzione del 1917.

Platonov è un testo assai denso di contenuti, la vicenda che vi si narra ricorda a tratti alcuni passaggi de Il Giardino dei Ciliegi, opera più matura dello stesso Chechov. Anche in Platonov, infatti, i personaggi si ritrovano presso la tenuta di Anna Petrovna dopo trascorrono il tempo in festeggiamenti e libagioni che sotto la patina di gioia sfrenata e divertimento, nascondono tuttavia una onnipresente malinconia.

La regia firmata da Marco Lorenzi mi è apparsa molto valida e convincente soprattutto per la notevole cura dedicata alla costruzione di scene corali potentemente evocative e molto ben coordinate in tutte le loro fasi. In scena, infatti, è possibile assistere alla performance di un gruppo di attori molto nutrito che danno vita con grande intensità ai caratteri così umani e sfaccettati tratteggiati dalla penna di Chechov.

La scene proposte, di grande impatto visivo, mostrano gli ospiti della tenuta di Anna Petrovna intrappolati nella dimensione di quello che appare come una sorta di microcosmo, in cui i destini dei singoli personaggi appaiono condannati a una precarietà esistenziale continua (quanto contemporanea!) impersonata in maniera efficacissima dalla figura di Platonov (interpretato dal bravo Michele Sinisi), innamorato di tre donne diverse e radicalmente incapace di scegliere la propria strada.

Ciò che emerge prepotentemente dalla rappresentazione è un affresco a tinte forti della nostra condizione attuale di uomini e donne alla ricerca di una felicità impossibile da conseguire, ma il cui fantasma alimenta continue illusioni e velleitarismi, destinati a dissolversi nel vento delle nostre fragilità.

La visione dello spettacolo (di ottima fattura) è caldamente consigliata.

Potente ed evocativo.

Via Boltraffio, 21

Dal 14 al 19 gennaio

Orari: Dal martedì al sabato ore 20.30, domenica ore 16.00

Prezzi: Intero 21 euro, ridotto convenzionati e giovedì sera 17 euro, Over65 under 14 10 euro, Under26 e Teatro in Bici 15 euro

Info e prenotazioni: tel. 02/69015733

V.di anche

Un gioco pericoloso al Teatro Libero

 

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964 MILANO TORINO PAVIA RIMINI