• Home
  • EVENTI
  • Omar Pedrini: intervista al Wincity Milano: la data

Omar Pedrini: intervista al Wincity Milano: la data

concerto omar pedriniUn ciclo di 3 serate – una volta al mese da febbraio ad aprile - dove protagonisti saranno alcuni dei personaggi iconici del rock e della musica.

Persone che ci hanno fatto sognare per l’intensità delle note del rock, vera espressione dell’arte. Protagonisti d’eccellenza che, almeno per una sera, al Sisal Wincity Diaz Milano, avremo occasione di conoscere. Non solo dal vivo, non solo per stringere loro la mano, ma per scoprire l’essenza della persona che sta dietro alla musica che suonano, le paure, le gioie e persino la loro fragilità.

Il primo appuntamento con ”A Night With … Music” sarà al Sisal Wincity di P.zza Diaz 7 a Milano con Omar Pedrini martedì 4 febbraio a partire dalla ore 21.00. L’ingresso sarà libero fino a esaurimento posti e preceduto a partire dalle ore 20.00 da un aperitivo con fingerfood stellati.

E non poteva essere che affidato a Ezio Guaitamacchi il ruolo di intervistatore, “il giornalista della musica”, colui che da oltre 20 anni è legato al mondo del rock per professione ma soprattutto per passione. Lo dicono i fatti: direttore responsabile di Jam e dal 2003 direttore del Master in giornalismo e Critica Musicale del Centro Professione Musica.

E, ancora, sempre Guaitamacchi ha scritto vari saggi e guide sulla storia del rock oltre che essere stato conduttore televisivo e produttore di documentari per la TV sempre in ambito musicale nonché autore di un libro intitolato “Delitti Rock”.

Insomma, come Guaitamacchi in ambito musicale c’è solo Guaitamacchi. E sarà lui a incuriosire gli ospiti del Sisal Wincity Diaz Milano e a scoprire gli inediti passi della vita di Omar Pedrini, partendo proprio dalla definizione che il musicista ama più di tutte “Rock “N” Roll will never die”.

Gli ospiti presenti in Sisal Wincity avranno quindi l’opportunità unica di conoscere non solo l’artista bresciano Omar Pedrini ma soprattutto l’uomo in tutte le sue sfaccettature.

Un musicista che ha creduto nella forza del suo talento e della sua passione contro tutto e contro tutti. Quel senso di rivalsa, soprattutto nei confronti di chi lo ha sempre giudicato un perditempo dal punto di vista musicale, tanto da spingere il suo gruppo alla scelta del nome definitivo Timoria (dal greco (τιμωρια), vendetta).

E dal 1991 è avvenuta la svolta di Pedrini grazie alla partecipazione al Festival di Sanremo de "L'uomo che ride" nella categoria nuove proposte. Un’apparizione al Festival davvero veloce tanto che i Timoria sono stati eliminati già nel corso della prima serata ma che ha smosso qualcosa tra gli addetti ai lavori, tanto che i giornalisti decisero su due piedi di istituire un premio della critica riservato alle nuove proposte assegnandolo subito al gruppo. Il premio della critica per le nuove proposte è tuttora previsto al Festival e riservato a quel brano che più di altri riesce a mettere in luce testi, musiche o contenuti originali e innovativi.

Nel 1993 esce "Viaggio senza vento", un cd che permette al gruppo di aggiudicarsi il primo disco d'oro della carriera, grazie a oltre 40.000 copie vendute in meno di un anno. 

Una carriera in continua ascesa che ha portato Pedrini nel 2002 di concludere l’esperienza con i Timoria per iniziare un nuovo percorso artistico ancora più ricco di soddisfazioni.

Un percorso tortuoso come scritto nel romanzo “Cane Sciolto”, scritto a da Omar a quattro mani con lo scrittore Federico Scarioni, che racconta la sua biografia intensa fatta di coraggio, scelte in controtendenza e momenti difficili.

Soprattutto sarà una serata perfetta, in un crescendo di stupore, fantasia e curiosità, da godere in prima fila, allietata anche Carlo Montana, definito il più grande “deejay della pittura” che ha fatto del rock la sua grande ispirazione e che nel corso della serata eseguirà live il ritratto di Omar Pedrini che tanto ama l’arte e le sue espressioni più vere quali musica, scrittura, poesia e pittura.

Un’occasione da non perdere, anche per l’esperienza da vivere all'interno di Sisal Wincity, un luogo capace sempre di sorprendere, con eventi concepiti nella logica dell’aggregazione e intrattenimento, per passare piacevoli momenti di svago e perfetto per trovarsi fra amici per fare due chiacchiere, magari mentre si pranza o cena con menu stellati.

E allora, per un’ora, quella sera, dimenticatevi tutto e lasciatevi trasportare dalla piacevolezza… della musica!

Ezio Guaitamacchi -  Biografia

ezio

 Ezio Guaitamacchi è un giornalista, scrittore, musicista e autore radiotelevisivo italiano. Nel 1978 fonda il gruppo old time Country Jamboree, con cui prosegue l'attività per 10 anni. Si laurea alla Bocconi in Economia Aziendale, nel 1983 con alcuni amici fonda il bimestrale musicale Hi, Folks! che cessa le pubblicazioni nel 1993. Nel 1985 collabora con Renzo Arbore per il programma cult Quelli della notte, mentre nel 1987 è consulente artistico per la trasmissione televisiva DOC. Nel 1990 è autore con Enzo Gentile del programma Born in the USA. Nel 1994 insieme a Marialina Marcucci, all'epoca direttrice di Videomusic; successivamente fonda il mensile musicale Jam di cui è tuttora direttore responsabile.

Omar Pedrini -  Biografia

omarOmar Edoardo Pedrini è un cantautore, chitarrista e docente italiano, ex leader dei Timoria. All'inizio degli anni ottanta a Brescia il principale momento di incontro per le band esordienti è il concorso Deskomusic ed è proprio qui che prendono forma i Timoria. Omar Pedrini oltre a essere il chitarrista e leader dei Precious Time prima e dei Timoria poi è autore dei testi e delle musiche raggiungendo a metà degli anni novanta ottimi riscontri di vendita grazie agli album Viaggio senza vento, il loro primo disco d'oro, e 2020 Speedball. La formazione degli albori vede lui, Francesco Renga voce, Diego Galeri batteria, Enrico Ghedi tastiere e Pietro Paolo Pettenadu al basso che in un secondo momento sarà sostituito da Davide Cavallaro.

Carlo Montana – Biografia

montana

Carlo Montana nato nel 1954, è cresciuto a Zibido San Giacomo (Milano) dove vive e lavora. Si è diplomato al Liceo Artistico dell’Accademia di Belle Arti di Brera. Pittore per istinto, per necessità vitale, per volontà, per mestiere, la pittura ha dominato la sua vita.

Montana è un pittore che vive la propria arte come un’emozione profonda. Lo si capisce guardano tutti i suoi quadri, in particolare quei ritratti di musicisti pieni di colore che da tempo realizza collaborando con il noto giornalista e critico musicale, Ezio Guaitamacchi. La particolare formula che ha dato vita a questa sua peculiare forma d’arte vive sull'incontro delle sue due più grandi passioni: la pittura e la musica. Un connubio perfetto che fondendosi con la sua profonda sensibilità, si concretizza in ritratti pieni colore di quegli artisti che con la loro musica hanno scritto la storia del rock.

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964