• Home
  • NEWS
  • Melegnano trasporti: due navette e fermata Ospedale Vizzolo

Melegnano trasporti: due navette e fermata Ospedale Vizzolo

navette melegnanoIl servizio di trasporto intercomunale ha segnato una nuova, importante, tappa: due nuove navette accompagneranno i viaggiatori nel melegnanese fino alla nuova fermata dell’ospedale di Vizzolo Predabissi.

Due importanti novità al centro dell’inaugurazione di giovedì 6 febbraio quando, a bordo di uno dei nuovi bus partito dalla stazione di Melegnano sono saliti a bordo autorità e giornalisti percorrendo la strada fino alla nuova fermata di Vizzolo Predabissi – Ospedale (Pronto soccorso).

A Vizzolo Predabissi, il Sindaco di Melegnano, il Sindaco di Carpiano, il Sindaco di Cerro al Lambro, il Sindaco di Colturano, il Sindaco di Dresano, il Sindaco di Vizzolo Predabissi, il Direttore dell’Ospedale, Agenzia di bacino di Milano Pavia e Lodi, Autoguidovie hanno inaugurato i nuovi bus, il nuovo percorso e la nuova fermata con la Dirigenza ospedaliera e l’Assessore regionale al Welfare.

«Prendersi cura delle persone, soprattutto di quelle più fragili nella loro totalità, significa  rispondere ai loro bisogni e alle loro istanze, favorendo anche  un accesso più agevole ai servizi socio sanitari. Questa iniziativa mette in evidenza una relazione positiva fra ospedale,  territorio e istituzioni a totale beneficio dei cittadini» afferma Giulio Gallera, Assessore al Welfare di Regione Lombardia.

«Sfide come il trasporto pubblico locale – sottolinea Daniele Barbone, presidente dell’Agenzia del trasporto pubblico locale del bacino della Città metropolitana di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia – si vincono sul terreno della collaborazione. Questo progetto è l’esempio concreto di come dalla sinergia tra l’Agenzia, i Comuni, la Regione, Autoguidovie e le aziende sanitarie si sia riusciti ad ottenere un vantaggio per i cittadini. Una case history – conclude – che rappresenta il meglio del nostro territorio e dovrà essere replicata».

«Ogni giorno viaggiano oltre 50 persone sulle circolari di Melegnano – racconta Elena Colombo, Direttore di Area di Autoguidovie – e l’investimento di Autoguidovie per il rinnovo della flotta mira a rendere ancora più attrattivo il servizio, che rappresenta un’anticipazione del Programma di Bacino dell’Agenzia; infatti le linee sono state confermate fino a fine 2020 e quindi vorremmo portare a bordo altri cittadini. con l’occasione abbiamo aggiornato l’opuscolo, anche con le tariffe STIBM».

«Oggi inauguriamo un servizio importante per il territorio, un esempio concreto nato grazie alla sinergia tra gli Enti locali, la ASST di Melegnano e della Martesana e la stessa Regione Lombardia. Un servizio – dichiara Angelo Cordone, Direttore Generale ASST Melegnano e Martesana – che non solo guarda alla sostenibilità grazie all’utilizzo di mezzi a basso impatto ambientale ma che sarà anche comodo, dando la possibilità ai cittadini di arrivare fino all’ingresso principale della struttura ospedaliera e usufruire di tutti i servizi che il nostro nosocomio garantisce con la massima qualità».

«L'Amministrazione Comunale di Melegnano è particolarmente orgogliosa di questa seconda inaugurazione – sono le parole di Rodolfo Bertoli, Sindaco di Melegnano – a distanza di sette mesi dall'inizio del servizio: a giugno i primi bus hanno avuto la stazione di Melegnano come punto di snodo. A questo oggi si aggiunge un altro nodo importantissimo per il territorio Melegnanese: la fermata interna all'ospedale di Vizzolo Predabissi. Il servizio, inoltre, cresce anche di qualità con l'entrata in esercizio, da lunedì 10 febbraio, di due nuove navette, appositamente acquistate per le recenti linee (Z431 e Z432), Euro 6 ed accessibili da tutti. Abbiamo creduto in questo progetto che, partito in via sperimentale in attesa dell'avvio del nuovo programma dei Servizi di Bacino (previsto nel 2021), si sviluppa ora per far cogliere a pieno a tutto il nostro territorio le grandi opportunità offerte dal recente Sistema Tariffario Integrato del Bacino di Mobilità “Milano e Monza Brianza” (STIBM)».

«Oggi un altro passo avanti del servizio navetta intercomunale del Melegnanese. Dopo l’inizio delle corse nel Giugno 2019 e i primi sei mesi di servizio ai cittadini, finalmente la fermata nel perimetro dell’ospedale e i due nuovi mezzi operativi. Un gran bel risultato. Avanti così!» commenta Paolo Branca, Sindaco di Carpiano.

«Da parte del Comune di Vizzolo Predabissi esprimo grande soddisfazione per la nuova fermata e per la collaborazione che si è creata tra Polizia Locale di Vizzolo e Asst. Inoltre vorrei ringraziare in questa occasione Città Metropolitana per aver realizzato, con la nostra collaborazione effettiva, le pensiline sul tratto della Pandina, mancanti da quando è stata creata la rotonda»  evidenzia Luisa Salvatori, Sindaco di Vizzolo Predabissi.

Sono entrati in servizio due nuovi bus sulle linee circolari di Melegnano, z431 (Melegnano FS – Carpiano/Cerro al Lambro – Melegnano FS) e z432 (Melegnano FS – Colturano – Dresano – Vizzolo Ospedale - Melegnano FS). Inoltre dal 10 febbraio le linee prevederanno anche la nuova fermata di Vizzolo Predabissi – Ospedale (Pronto soccorso).

I nuovi mezzi

I nuovi Iveco Daily, lunghi 7 metri con 19 posti a sedere, grazie al loro motore Euro VI Step D di ultima generazione e a ridottissimo impatto ambientale, segnano un ulteriore passo in avanti per quanto riguarda la sostenibilità.

I veicoli risultano muniti, oltre agli ormai noti sistemi EBD (ripartitore di frenata), Hill Holder (ausilio alla partenza in salita), ABS e ASR, di sistemi avanzati di sicurezza attiva che assistono la guida dei nostri conducenti, pensati principalmente per prevenire situazioni di pericolo e incidenti come il Lane Departure Warning System (LDWS) che segnala acusticamente quando il veicolo esce dalle linee che delimitano la corsia di marcia, l’Advanced Emergency Breaking System (AEBS) che avverte il conducente del rischio di una collisione frontale e frena automaticamente, il controllo automatico della distribuzione del carico e del rollio laterale, ed infine l’Adaptive Cruise Control (ACC) che combina le funzionalità del Cruise Control con una funzione di controllo tramite radar della distanza dal veicolo che precede.

I bus sono attrezzati inoltre con elevatore elettrico sulle porte posteriori per garantire il trasporto anche ai viaggiatori disabili e di impianto di videosorveglianza integrale per garantire una tranquilla esperienza di viaggio ai passeggeri e al conducente.

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964