• Home
  • NEWS
  • 6000 Sardine in Lombardia: nuova proposta #incomunesenzaodio

6000 Sardine in Lombardia: nuova proposta #incomunesenzaodio

incomunesenzaodioOggi il Comune di Milano ha approvato una mozione proposta da ‘6000 sardine lombardia’: #incomunesenzaodio per il contrasto dell’odio, razzismo e xenofobia.

In data odierna, il Comune di Milano ha approvato con 24 voti favorevoli e 4 astenuti la mozione proposta da ‘6000 sardine lombardia’: #incomunesenzaodio per il contrasto dell’odio, razzismo e xenofobia.
Siamo profondamente soddisfatti che il nostro capoluogo di regione sia tra i primi firmatari del provvedimento da noi proposto, certificando la grande esigenza di rispondere in modo concreto e fattivo all'odio, razzismo e xenofobia sempre più dilaganti nella nostra società.
Abbiamo chiesto di disconoscere le parole e le manifestazioni di intolleranza nell'azione politica, che sempre più spesso legittimano e fomentano l’odio. Proprio tali azioni concorrono a determinare non soltanto una crescente frammentazione del tessuto sociale, economico e politico, ma anche il logoramento delle relazioni umane e il profondo impoverimento della nostra cultura.

Il provvedimento approvato oggi a Milano e già sul tavolo di tutti i sindaci della Lombardia chiede azioni concrete:

  • sostenere il percorso della commissione istituita dal Senato della Repubblica promossa dalla Senatrice Liliana Segre e predisporre adeguate iniziative di informazione sui risultati della stessa;
  • coltivare la memoria dell’antifascismo e della lotta contro tutti i totalitarismi, dei crimini compiuti nelle guerre coloniali, delle leggi razziali, della persecuzione degli ebrei e dalla Shoah, collaborando con le associazioni territoriali per la tutela e la valorizzazione della memoria della Resistenza;
  • creare nuove azioni di sensibilizzazione culturale e civica contro il razzismo e la xenofobia e contro le discriminazioni di ogni sorta;
  • sollecitare il Parlamento perché si completi la legislazione di contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all'odio e alla violenza;
  • aderire alla “Rete dei comuni per la memoria, contro l’odio e il razzismo”.

Oggi il Comune di Milano, come il comune di Marchiolo (Va) qualche giorno fa, si unisce a coloro che avvertono la necessità di tracciare un solco netto tra chi strumentalizza le nostre paure e chi vuole, invece, che questo clima di odio diffuso giunga al capolinea.

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964