Carnevale Masquerade

castello del piagnaro castelli ducato Anche i Castelli del Ducato di Piacenza festeggiano il Carnevale attraverso divertenti proposte dal 22 febbraio al 1 marzo. 

Dal Castello del Piagnaro di Pontremoli, al Castello di Rivalta e al Castello di Gropparello fino a Masquerade alla Reggia di Colorno o il Carnevale Medioevale alla Rocca Viscontea di Castell’Arquato e c’è il Carnevale Itinerante a Bardi, ai piedi della Fortezza, con sfilata di maschere e carri.

Le varie tappe del carnevale

Sabato 22 febbraio a Castell'Arquato c’è il Carnevale Medioevale, alle 16.30 una visita guidata alla Rocca Viscontea e una festa di Carnevale, oltre a una degustazione d’ippocrasso e dolcetti tipici in Enoteca Comunale.

Invece domenica 23 febbraio dalle 15:30 a Pontremoli (MS) saranno premiate le maschere più creative, per i bambini fino ai 6 anni, dai 6 a 11 anni, dai 12 ai 18 anni e adulti, oltre al Festival della Creatività “Mani e Menti” - Artigianato e Opere dell’Ingegno, tra laboratori didattici, ludici e mostre rivolti a bambini e ragazzi, per sperimentare arti, mestieri e giochi del passato.

Un borgo incantato, popolato da creature fantastiche, sarà aperto domenica 23 febbraio, al Castello di Rivalta, con una visita guidata al castello dalle 11:30, un tour con animazione con partenza alle 15:00 o alle 16 per i bambini dai 3 agli 8 anni con le storie di questo luogo incantato.

Domenica 23 febbraio, alle 16, nel centro storico di Bardi (PR) si terrà la tradizionale sfilata di carri e gruppi, per il Carnevale, che riunisce le vallate dell’alto Appennino a Bardi, dalle 16,00.

Invece venerdì 28 febbraio, alle 21 ci sarà una Festa di Carnevale nella splendida cornice della Reggia di Colorno alle porte di Parma, la residenza dei Farnese, dei Borbone e di Maria Luigia d’Austria, con personaggi di ogni epoca e fantasia per farci vivere una divertente serata.

La feste dei folli al Parco dell Fiabe di Gropparello

Domenica 1 marzo, nel centro storico di Gropparello (PC) ci sarà un’apertura straordinaria del Parco delle Fiabe, la casa di orchi, maghi, streghe e cavalieri sempre pronti a correre in soccorso di una principessa in pericolo, che consente a grandi e piccini di immergersi in storie straordinarie, calandosi nei panni di personaggi mitici.

L’avventura sarà incentrata sulla Festa dei Folli, dove l’ordine costituito si capovolgeva, così l’ultimo dei popolani governava per un giorno e il re diventava povero. Nei quattordici ettari di prati, boschi e valli sulle colline piacentine ci saranno ciabattini travestiti da nobili, popolane mascherate da dame e saltimbanchi nei lussuosi panni di sovrani, per vantarsi di fronte al re delle gesta epiche compiute per giungere al suo cospetto, dando vita a un momento di condivisione fuori da ogni schema.

Per mangiare alla Taverna Medievale si potranno consumare i piatti tipici piacentini tra salumi con gnocco fritto, tortelli di ricotta e spinaci al burro, maltagliati al brasato… e anche hamburgher di chianina per i più giovani, oppure prenotare il Cestino del Pellegrino, con una porzione di Salumi piacentini, torta tipica di patate, un panino e una bottiglietta d’acqua, o il Cestino del Pastore, con una porzione di formaggi, una confettura di frutta o di verdura da degustare con i formaggi, un panino, pane carasau e una bottiglietta d’acqua, al costo di 13 euro.

 

Leggi anche:

Chiacchiere di Carnevale con i bambini

Carnevale a Milano: tutti in maschera con i nostri consigli

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964