La Guerra Totale: immagini di un conflitto

guerratotaleHa riaperto presso la Casa di Vetro, la mostra: la Guerra Totale.

Diverse volte in questo periodo di emergenza da coronavirus, sono stati fatti paragoni con quanto accaduto durante il periodo di guerra. Eppure non è nemmeno lontanamente immaginabile quello che hanno dovuto subire le popolazione di tutti quei paesi che furono colpiti dal più grave evento del secolo scorso: la seconda guerra mondiale. Morte, fame e distruzione. La paura dei bombardamenti aerei che non ti lasciavano dormire di notte, i massacri perpetrati dai soldati e l'orrore dei campi di concentramento. La guerra totale è una mostra fotografica, nella quale sono immortalati, attraverso i volti e gli sguardi delle persone, solo frammenti di quel drammatico periodo storico.

Sono una selezione di circa 60 fotografie tratte dagli archivi di stato americani che ripercorrono i principali eventi del conflitto, tra cui la battaglia d’Inghilterra, l'attacco a Pearl Harbour, la campagna di Russia, la guerra in Italia, il D-day e le bombe atomiche. Nelle fotografie sono ritratti momenti d’azione, di guerra vera e propria ma anche momenti di quotidianità. Per la prima volta fu una guerra nella quale tutti parteciparono; bambini, giovani, donne, anziani, furono parte, volenti o nolenti di un conflitto che coinvolse gran parte del Mondo.

Racconta Alessandro Luigi Perna, curatore della mostra, in un'intervista rilasciata all'inaugurazione nel febbraio scorso: "La storia è maestra di vita. Ti rende più intelligente. Ti consente di capire se quello che stai vivendo è qualcosa di nuovo che può essere positivo, o qualcosa che è già successo e ha portato solo del male. Anche perché cambiano i contesti, ma la storia spesso si ripete".

La mostra è parte del progetto History & Photography, rivolto in particolare alle scuole. In particolare, in questo periodo nel quale è necessario mantenere misure di contenimento al coronavirus,i professori avranno la possibilità di utilizzare il materiale della mostra via web per poter fare didattica a distanza. Anche i privati cittadini, hanno la possibilità di avere, tramite pagamento, il materiale della mostra sul proprio pc con la formula Home vision.

La mostra alla Casa di Vetro, resterà aperta fino al 27 giugno, per poi riaprire dal 2 settembre al 19 dicembre prossimo.

La Guerra Totale

Fino al 27 giugno 2020 e dal 2 settembre al 19 dicembre 2020

Presso La Casa di Vetro

Via Luisa Sanfelice, 3

Linee S 5,6,13 Porta Vittoria, filobus 91/92.

Biglietto € 5,00

Home Vision € 12,50 (foto gallery con testi di approfondimento)

Lunedì, mercoledì, venerdì, sabato: 15.30-19.30

Martedì: 15.30-22.00

Leggi anche:

Nanda Vigo. Light Project 2020. Il MACTE riapre con una mostra che la ricorda

Dal 2 giugno 2020 il PAV riapre il suo parco ricco di installazioni d'arte

Fiori e sciroppi: tre ricette con i petali di fiori

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964