• Home
  • Home
  • Mostre
  • Le mostre e le aperture dei Musei Civici di Roma, dei Fori imperiali e del Circo Massimo

Le mostre e le aperture dei Musei Civici di Roma, dei Fori imperiali e del Circo Massimo

Giugno ha visto a Roma la riapertura di tanti musei e luoghi di arte e cultura. Per poterli visitare, se volete programmare un weekend i città, vi basterà prenotare l’ingresso e la fascia oraria al numero 060608 oppure online sul sito www.museiincomuneroma.it.

le mostre e le aperture dei musei civici di roma dei fori imperiali e del circo massimoI Musei

Si torna a vivere e respirare arte proprio nei luoghi della cultura che ci sono tanto mancati tra questi vi segnaliamo i Musei Capitolini, il Museo di Roma a Palazzo Braschi, i Musei di Villa Torlonia, il Museo Civico di Zoologia, il Museo dell’Ara Pacis, il Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, i Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali, il Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, la Centrale Montemartini, il Museo di Roma in Trastevere, il Museo di Casal de’ Pazzi, la Galleria d’Arte Moderna, il Museo Pietro Canonica, il Museo Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese, il Museo delle Mura e il Museo Napoleonico. 

Inoltre è possibile visitare nuovamente anche le aree archeologiche dei Fori Imperiali dalle 08.30 alle 19.15 con ultimo ingresso 18.15, e del Circo Massimo dalle 9.30 alle 19.00 con ultimo ingresso 18.00.

Le mostre da non perdere

Le esposizioni proposte e da visitare sono diverse, alcune con ingresso gratuito o biglietto ridotto. Tra queste vi segnaliamo la mostra Canova. Eterna bellezza, dedicata al legame tra Antonio Canova e la città di Roma con un percorso espositivo che comprende oltre 170 opere, ospitata al Museo di Roma a Palazzo Braschi e prorogata fino al 21 giugno.

C’era una volta Sergio Leone è la mostra, ora in corso al Museo dell’Ara Pacis fino al 30 agosto che celebra, a 30 anni dalla morte e a 90 dalla sua nascita, uno dei miti assoluti del cinema italiano.

Giungiamo alla Centrale Montemartini, qui la mostra Colori degli Etruschi. Tesori di terracotta è stata prorogata all’1 novembre, si tratta di un’esposizione che presenta una straordinaria selezione di lastre parietali figurate insieme a decorazioni architettoniche a stampo in terracotta policroma, provenienti dal territorio di Cerveteri, l’antica città di Caere. Reperti archeologici importantissimi per comprendere la storia della pittura etrusca.

Miresi. Sguardi e Architetture. Berlino/Roma/Barcellona è l’esposizione in corso fino al 23 agosto, alla Centrale Montemartini e la Galleria d’Arte Moderna, in cui vengono presentate al pubblico una serie di opere dedicate agli “sguardi” e alle “architetture” delle tre capitali in dialogo con le collezioni e gli spazi museali. Alla Galleria d’Arte Moderna è in corso anche La rivoluzione della visione. Verso il Bauhaus. Moholy-Nagy e i suoi contemporanei ungheresi, una mostra dedicata all’arte di László Moholy-Nagy, artista e figura chiave del movimento Bauhaus, in occasione delle celebrazioni per i 125 anni dalla sua nascita (1895-2020). In occasione di questa esposizione, prorogata al 23 agosto, potrete vedere anche un’installazione di Sàndor Vàly nell’area del chiostro/giardino. Rimaniamo negli spazi della Galleria, per Spazi d’arte a Roma. Documenti dal centro ricerca e documentazione arti visive (1940-1990), un progetto espositivo e di workshop, visitabile fino all’11 ottobre in correlazione con i 40 anni del Centro Ricerca e Documentazione Arti Visive.

Al Museo di Roma in Trastevere sono in corso due mostre fotografiche fino al 20 settembre. La prima è incentrata sull’arte fotografica di Ara Güler, lucido osservatore della storia e della società del proprio Paese d’origine. La seconda è intitolata Frammenti. Fotografie di Stefano Cigada, un lavoro che racconta attraverso il medium fotografico, il patrimonio statuario di alcuni grandi Musei.

Cambiamo spazio espositivo con la mostra Aspettando l’Imperatore, ospitata fino al 25 ottobre al Museo Napoleonico. Il percorso intende ricostruire il volto utopico della Roma napoleonica, rimasto in gran parte un’idea progettuale, mentre ai Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali prosegue l’esposizione Civis Civitas Civilitas che illustra fino al 6 settembre , il modello di vita urbano romano mediante plastici di edifici pubblici e sacri.

Ma ancora, sono da visitare la mostra Carlo Levi e l’arte della politica, nei Musei di Villa Torlonia al Casino dei Principi, la quale attraverso l’esposizione di 58 disegni politici e 46 opere pittoriche, racconta fino al 19 luglio, la poliedrica personalità di Levi, dalla pittura al disegno dalla letteratura alla poesia.

Monica Ferrando. Bianco, Nero, in levità passare. Opere Recenti, è una mostra, ospitata fino al 6 settembre negli spazi del Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese che si muove tra novità e tradizione pittorica e novità. Sempre in questo museo, continua fino al 23 agosto l’esposizione Le altre opere. Artisti che collezionano artisti, prima tappa della rassegna delle opere di 86 artisti contemporanei, che si svolge in cinque sedi museali romane. Seguiranno gli appuntamenti al Museo Pietro Canonica a Villa Borghese (fino al 30 agosto) e al Museo di Roma in Trastevere (fino al 13 settembre).

Leggi anche:

Lombardia, un tesoro da scoprire: Il Vittoriale di Gardone Riviera

La creatività al femminile in mostra all’Ambrosiana

CineMobile del 1936 restaurato: cinema gratuito all'aperto a Milano

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964