• Home

GAMeC, Bergamo. Artists' Film International - XII Edizione

Continua anche quest’anno la partecipazione della GAMeC al prestigioso network dedicato alla videoarte intitolato Artists' Film International. Il progetto sin dal 2008, coinvolge diverse importanti istituzioni d'arte contemporanea internazionali, e vede la partecipazione di artisti provenienti da tutto il mondo.

gamec bergamo artists film international xii edizioneNonostante le porte di istituzioni e musei siano chiuse in seguito alle disposizioni dell’emergenza COVID-19, non ci si ferma e anzi, i siti web e i canali social di più di venti realtà aderenti sono pronti a dar vita e luogo virtuale a una mostra diffusa che presenta online la selezione video di quest’anno.

Artists' Film International. Il linguaggio

Il tema della dodicesima edizione della rassegna curata da Sara Fumagalli e Valentina Gervasoni è il linguaggio. Per quest’anno è stato scelto l'artista Francesco Pedraglio.

Racconto antiorario (6 costellazioni) (2017) concepito a partire da una performance live, utilizza una tipologia di narrazione astratta per immaginare il prender forma nello spazio tra narratore, oggetti, attori e il buio della notte, sei possibili costellazioni.

Difatti ci si trova catapultati in uno spazio buio, in cui la successione ritmica delle immagini astratte è marcata dalla rotazione antioraria della telecamera attorno a una colonna. Come se fossero delle linee che uniscono diversi punti sparsi su un foglio. Qui colori, volumi, traiettorie e forme sembrano creare frammenti di un alfabeto a noi sconosciuto, di un linguaggio simbolico e muto al tempo stesso mentre una voce fuori campo usa questi frammenti per dar vita a nuovi punti di partenza per nuove e future storie.

Francesco Pedraglio. Racconto antiorario (6 costellazioni)

Il farsi del film si plasma mediante la parola. È lo sviluppo della trama, le azioni che si susseguono e che l'artista invoca per dare forma alle immagini che crea un nuovo immaginario. Dimensioni concettuali affini al cinema, al teatro, alla narrativa e piani sensoriali diversi quali quello visivo e uditivo risultano essere legati indissolubilmente.

Il linguaggio – La voce fuori campo che nomina le cose – un uomo, un'automobile, una scimmia ragno, ... – va a crearne il linguaggio e suddivide il mondo in unità piene di nuovi significati apparenti. La realtà viene catturata dal pensiero, dal racconto in sé.

Per Francesco Pedraglio il linguaggio è inteso quale meccanismo organizzativo del visibile capace di definire la realtà in ogni sua parte. L'immagine di quello che ci circonda in questo contesto è un'immagine linguistica: “noi pensiamo nel linguaggio”.

Questo video ricorda a tutti noi come il linguaggio rappresenti uno strumento potente di mediazione tra noi e la realtà.

Racconto antiorario (6 costellazioni) sarà visibile sul sito GAMeC per tutta la durata della rassegna. Inoltre ogni settimana, il sito GAMeC ospiterà anche le opere video proposte dalle altre istituzioni che partecipano alla rassegna: Whitechapel Gallery, Londra; Ballroom Marfa, Marfa; Belgrade Cultural Centre, Belgrado; Bonniers Konsthall, Stoccolma; Museum of Modern Art, Varsavia; Neuer Berliner Kunstverein kunst forum (n.b.k.), Berlino; Hammer Museum, Los Angeles; Friends of Iziko South African National Gallery, Città del Capo; CAC, Vilnius; Project 88, Mumbai; Centre for Contemporary Arts Afghanistan (CCAA), Kabul; Crawford Art Gallery, Cork;  Istanbul Modern, Istanbul;  KWM Art Centre, Pechino; Mahera and Mohammad Abu Ghazaleh Foundation, Amman; Hanoi DOCLAB, Hanoi; Moscow Museum of Modern Art, Mosca; Fundacion PRÓA, Buenos Aires;  Para Site, Hong Kong;  Tromsø Kunstforening, Tromsø; The Whitworth, The University of Manchester.

Leggi anche:

Il mistero dei gargoyles: figure demoniache sul Duomo di Milano

Orto sul balcone: soddisfazioni per grandi e piccini

Milano, Cimitero Maggiore: fossa comune per le vittime del coronavirus non reclamate

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964