• Home

Work Shop e visite presso la Fondazione Pomodoro di Milano

Dopo la chiusura per l’emergenza sanitaria, dal 16 giugno la Fondazione Arnaldo Pomodoro di Milano ha ripreso le attività per il pubblico, proposte dal Dipartimento per le attività didattiche della Fondazione, fondato nel 2007 per avvicinare le persone all’arte contemporanea oltre gli schemi della didattica museale e di coinvolgere pubblici diversi in una fruizione immediata, attraverso la rielaborazione dei linguaggi, la sollecitazione dei sensi e l’uso di nuove tecnologie.

visite-mostre-fondazione-arnaldo-pomodoro-milanoTutte le attività saranno aperte a un numero ristretto di partecipanti e a prenotazione obbligatoria su fondazionearnaldopomodoro.it.

La colata di gesso, presso lo Studio di Arnaldo Pomodoro in via Vigevano, dà la possibilità di sperimentare in prima persona alcune tecniche artistiche, inoltre verranno create opere usando proprio questo procedimento.

E’ un laboratorio per bambini dai 5 agli 11 anni, accompagnati dagli adulti che partecipano all'attività, che si terrà martedì 16 giugno, ore 16:30; martedì 23 giugno, ore 16:30; martedì 30 giugno, ore 16:30; martedì 7 luglio, ore 11:00 e martedì 14 luglio, ore 11:00.

Pomodoroincittà invece è una visita guidata nei luoghi di Milano, con le opere che Arnaldo Pomodoro ha realizzato per la città a cui è legato ormai da più di cinquantanni, esposte nei luoghi deputati all’arte, in spazi museali e collezioni pubbliche come il Museo Poldi Pezzoli, mentre altre si nascondono nei chiostri delle Università e negli atrii delle Banche.

Ingresso nel Labirinto, su un’installazione ambientale di circa 170 mq realizzata da Arnaldo Pomodoro nell’arco di sedici anni, dal 1995 al 2011, come riflessione e sintesi del proprio percorso di artista, vedrà una serie d’itinerari, dal 21 al 30 luglio, che condurranno alla scoperta di questo luogo magico e misterioso nel quale arte e introspezione s’intrecciano.

Arnaldo Pomodoro nacque a Morciano di Romagna il 23 giugno 1926 e dopo pochi mesi la famiglia si trasferì a Orciano di Pesaro, nelle Marche, dove Arnaldo trascorse l'infanzia.

Nel 1937 si recò a Rimini per proseguire gli studi, frequentando la scuola media e poi l'istituto tecnico per geometri.

Conclusa la guerra, Pomodoro ottenne il diploma di geometra e s’iscrisse alla Facoltà di Economia e Commercio dell'Università di Bologna. Lavora al Genio Civile di Pesaro, per la consulenza nella ricostruzione di edifici pubblici.

Tra il 1949 e il 1952 frequentò l'Istituto d'Arte di Pesaro, con un forte interesse per la scenografia.

Nel 1953 lasciò Pesaro, per lavorare a Como per sei mesi, poi si trasferì a Milano e nel 1957 abbandonò definitivamente il Genio Civile e, con il fratello Giò Pomodoro, aprì uno studio a Milano, dove i due lavorarono insieme per una decina d'anni.

Le opere di Arnaldo Pomodoro sono presenti in piazze di Milano, Copenaghen e Brisbane, di fronte al Trinity College dell'Università di Dublino, al Mills College in California, nel Department of Water and Power di Los Angeles, nel Cortile della Pigna dei Musei Vaticani e nelle maggiori raccolte pubbliche del mondo.

Del 1991 è collocato davanti al Palazzo della Gioventù a Mosca il suo Disco Solare, un dono della Presidenza del Consiglio all'Unione Sovietica, e nel 1992 è stata installata Papyrus nei giardini del nuovo Palazzo delle Poste e Telecomunicazioni a Darmstadt in Germania.

Nel 1995 Pomodoro ha realizzato per il Comune di Rimini una scultura in memoria di Federico Fellini e nel 1996 è stata collocata nel piazzale delle Nazioni Unite a New York l'opera Sfera con sfera, del diametro di metri 3,30 e nel 1998 ha ricevuto l'incarico di realizzare il portale del Duomo di Cefalù.

Leggi anche:

Le mostre e le aperture dei Musei Civici di Roma, dei Fori imperiali e del Circo Massimo

La creatività al femminile in mostra all’Ambrosiana

Lombardia, un tesoro da scoprire: Il Vittoriale di Gardone Riviera

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964