Banche: nuove commissioni sui prelievi

Banche: nuove commissioni per chi preleva alla sportello

Chi non è solito utilizzare il bancomat per prelevare contante ma si reca allo sportello nelle prossime settimane si vedrà addebitato un nuovo balzello: la commissione sul prelevamento allo sportello.

Già dalle prossime settimane le banche avranno facoltà di applicare una commissione sul prelievo  allo sportello per importi inferiori ai duemila euro.

I tempi cambiano e anche le banche tendono a tagliare i costi diminuendo il personale alle casse. In questo modo le file agli sportelli dovrebbero diminuire anche se i più anziani avranno difficoltà ad utilizzare la tecnologia bancomat.

Alessandro D’Agata, responsabile del mercato retail di Bnl,  che dal 18 aprile applicherà la tassa sui prelievi dice:  «un'operazione allo sportello alla banca costa, per persone impiegate e sistemi informativi. E il prezzo di un servizio va commisurato al costo».

Oltre a Bnl, hanno già deciso di applicare il nuovo balzello che và da 1 a 3 euro anche Mps, Ubi, Cariparma, Popolare di Milano e Unicredit. Intesa San Sanpaolo invece continuerà a  far pagare 1 euro di commissione per prelievi fino a 500 euro.

Praticamente si andrà a colpire i piccoli risparmiatori e gli anziani poco propensi all'uso del bancomat.

Le direttive però vengono direttamente dall'Associazione Italiana Banche e dalla Banca d'Italia: le nuove commissioni servirebbero per limitare la circolazione fisica delle banconote e limitare i costi che le banche devono sostenere per compiere le operazioni di sportello.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.