Di Pietro, laurea in 31 mesi

Ancora ultimamente, in concomitanza con l'uscita di un libro su Antonio Di Pietro, c'è chi si chiede come abbia potuto laurearsi in soli 31 mesi...
Forse per l'abililità oratoria? Riproponiamo un articolo di Filippo Facci sul Giornale.

Sì, però Berlusconi la deve piantare di fare ironie su Di Pietro e la sua laurea. Di Pietro diede 22 esami in soli 31 mesi, e allora? È un’impresa che di norma riesce a pochi studenti modello che studiano e basta, e allora? Studenti in genere intellettualmente dotati: e allora? Di Pietro invece lavorava all’Elettronica Aster (azienda di armi controllata dal Sismi) ed era pure amministratore condominiale, ristrutturava la sua villetta di Lambrugo, giocava a calcio, sciava, era marito e padre: e allora? Dalle varie biografie risulta che non disse mai a nessuno che si era iscritto all’Università, neppure in azienda, neppure ai genitori. Non risulta che festeggiò mai la laurea né risultano testimoni o fotografie dell’evento. Embè? Sì, è vero, tra i centomila personaggi legati a Di Pietro intervistati negli anni Novanta («anch’io conoscevo Di Pietro») non risulta neppure uno studente o professore amico suo. E con ciò? Certo, sì: nel suo corso di laurea c’era un assistente di Diritto civile che si chiamava Agostino Ruju, di cui erano assodati i rapporti intrattenuti con carabinieri, poliziotti, finanzieri e uomini del Sisde e Sismi: un punto di riferimento per figli dei generali e dei questori, ma che cosa c’entra questo, adesso? Che cosa volete insinuare?

Filippo Facci per “Il Giornale” 27/3/08

Per contraddittorio lo stesso Di Pietro ha messo online la foto della sua laurea e l'Università Statale ha confermato che Antonio Di Pietro è dottore in legge.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.