Immigrati a Milano

immigrati a MilanoImmigrazione: A Milano aumentano stranieri e irregolari.

Gli immigrati che vivono in Lombardia, sono aumentati solo in 12 mesi di 81mila unità (+7%), ma il tasso di disoccupazione anziché diminuire, raddoppia.
Questo ci dicono i dati rilevati dall’undicesimo rapporto dell'Orim, l’Osservatorio regionale per l'integrazione e la multietnicità, presentato ieri a Palazzo Lombardia.

Risulta essere Milano il fulcro di tutto, dove è presente anche la più alta concentrazione di aziende, rispetto a tutto il resto d’Italia. Ed è per questo che è la meta preferita dei migranti. Nel capoluogo lombardo, rileva l’indagine, ci sono oggi 20 stranieri ogni 100 residenti, ovvero l’8,5% in più rispetto all’anno scorso.
I dati Orim degli ultimi anni mostrano una tendenza verso un’immigrazione sempre più di dimensione famigliare e confermano come l’istituzione famigliare sia un forte elemento di coesione sociale. In Lombardia uno straniero su tre vive in un nucleo famigliare completo, con coniuge e almeno un figlio, mentre sono oltre 67mila gli stranieri sposati o con partner italiano.
Passando alle singole nazionalità: in cima alla classifica ci sono i rumeni con 172,2mila unità (+ 7,3% rispetto al 2010), seguiti dai marocchini con 131,8mila e dagli albanesi con 118,6mila unità.
E' questa la conseguenza della forte attrattivita' del territorio lombardo.
La crisi economica, tuttavia, si ripercuote anche sulla manodopera immigrata, al punto da far raddoppiare i tassi di disoccupazione: nel 2011 il livello di disoccupazione tra gli immigrati con eta' superiore ai 14 anni presenti in Lombardia e' del 12%, quasi il doppio rispetto all’anno 2008 quando era al 6,9%. Le assunzioni di lavoratori immigrati sul territorio lombardo nel 2011 sono tra le 18 e le 20 unita', meno della meta' rispetto al 2007 quando gli assunti erano a quota 40mila. Rimane stabile invece la componente irregolare: i soggetti privi di un valido titolo di soggiorno sono stimati in 116 mila unita', solo tremila unita' in piu' rispetto al 2010.
Il Rapporto Orim mostra inoltre come gli immigrati presenti in Lombardia siano sempre piu' integrati.
Sempre più integrati perché più scolarizzati, con un reddito stabile e alle spalle una famiglia. Nel 60 per cento dei casi in dieci anni gli stranieri in Lombardia hanno fatto progressi per quanto riguarda la regolarizzazione dei documenti, la stabilità dell’alloggio e del lavoro, e la creazione di una famiglia.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.