• Home
  • COSTUME
  • Renzo Bossi, una trota con compenso mensile a 4 zeri

Renzo Bossi, una trota con compenso mensile a 4 zeri

Renzo Bossi, detto il Trota, 3 volte bocciato all'esame di maturità, non ha aspettato molto per "trovare lavoro". Anche in un periodo di crisi come quello attuale dove migliaia di laureati o comunque di giovani volonterosi, lombardi o meno, faticano per un posto sottopagato e molte volte a nero, lui, il Trota, è stato premiato dal padre con un posticino senza dubbio meritato dopo il duro studio e il duro impegno per  essersi fatto bocciare per ben tre volte alla maturità. Ora, a 21 anni, è finalmente e meritatamente consigliere regionale lombardo con un indennità globale  ben superiore a 10.000 euro mensili.

Il pensiero và a tutti quei figli di nessuno che si prodigano a livello locale per una politica a servizio della collettività. Loro non godranno mai della solenne Meritocrazia Padana? O forse sarebbe meglio chiamarla Mediocrazia Padana?

In una delle sue ultime uscite agostane ha pontificato «Nella vita bisogna provare tutto, tranne droga e culattoni». E sul nomignolo Trota dice: «A me fa ridere. Anzi ho fatto stampare anche una maglietta e l'ho messa in vendita per beneficenza».  

 E voi cosa ne pensate? Alla faccia di Roma ladrona!!

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.